Tra le case editrici di giochi da tavolo, esistono alcuni veterani di Kickstarter: d’altra parte, la piattaforma di crowdfunding ha anche il pregio di tastare direttamente il polso al grande pubblico, quindi se una linea editoriale funziona conviene “cavalcarla” finché regge l’onda, senza perdere d’occhio mai le mode. MAGE Company, per esempio, è arrivata con Raid & Trade al suo diciottesimo progetto e ha deciso di puntare sull’ambientazione post-apocalittica con tante belle miniature: insomma, una formula vincente che raggiungerà sicuramente il finanziamento in breve tempo, ma non è il solito cooperativo “al massacro” e non ha né zombie, né alieni.

 

Il nuovo gioco da tavolo si chiama appunto Raid & Trade e coinvolge da 3 a 5 giocatori, con una durata medie delle partite che dovrebbe attestarsi attorno ai 90 minuti. Si tratta di uno strategico con miniature ambientato in un mondo devastato, che ha appena superato la Terza Guerra Mondiale e ha per protagonisti un manipolo di eroi, contraddistinti da diverse peculiarità che li rendono “ossi duri” ognuno a modo suo. Il tabellone è modulare e ci sono innumerevoli token che contraddistinguono tutti gli oggetti che possono essere raccolti tra le macerie: infatti, il gioco è basato su una terna di azioni – saccheggia, costruisci e rivendi – che aprono diverse strade per la crescita dei personaggi. Altrettanto differenti sono le strade che portano alla fine della partita, che si chiude appunto quando si raggiungono 20 punti abilità, oppure si completano 3 quest segrete, o ancora si porta al massimo sviluppo il proprio avatar. All’apparenza ricorda – soprattutto esteticamente – i grandi successi pieni di zombie degli ultimi anni, ma i punti in comune con questi giochi sono davvero pochi: non ci sono grandi massacri, qui la frenesia sembra lasciare il posto alla strategia e gli scenari sono solo un vago ricordo. Il costo è decisamente più contenuto – giustificato anche dal numero ridotto di miniature – anche se i materiali sembrano comunque eccellenti. Come da prassi, il primo obiettivo da sbloccare attraverso i finanziamenti è proprio una nuova miniatura – di un edificio, in questo caso – dopodiché arriveranno nuove quest e nuove carte e, infine, altre miniature (che ancora non sono state annunciate).

Consigliato a: chi non riesce a resistere alle miniature, ma si è stancato dei soliti cooperativi a scenari e degli zombie in generale.

Livello di hype: medio-alto.

Pledge minimo: 60 dollari per una copia del gioco (spese di spedizione incluse).

Scadenza: 4 dicembre 2014.

 

Mercuzio

Mercuzio

Luca, "the Nightwriter"

vedi la biografia >>
Mercuzio

Latest posts by Mercuzio (see all)