“VAE VICTIS” è una rivista bimestrale francese dedicata ai wargames: iniziò le pubblicazioni nel 1995 sotto l’egida di Histoires et Collections (specializzata in libri di storia e di collezionismo) ma con il numero 122 essa passò direttamente nelle mani del suo Editore in Capo, Nicolas Stratigos, e per i colori della nuova casa editrice Cérigo Editions. Nella prima parte di ogni numero sono pubblicate delle recensioni approfondite su un buon numero di wargames, precedute da una carrellata sulle novità appena uscite ed accompagnate da scenari per giochi già in commercio, articoli storici, ecc.

La seconda parte della rivista  è invece dedicata alle battaglie “tridimensionali” (con le miniature) e contiene la recensione degli ultimi regolamenti provati dai redattori, resoconti di battaglie giocate (spesso accompagnati da articoli storici), consigli sul come costruire o dipingere miniature o elementi di paesaggio, tutte le novità in fatto di regolamenti e libri storici.

Ogni numero contiene anche un wargame completo in inserto, con una mappa in formato A3, un libretto con le regole ed una plancia di counters pre-tagliati. Chi decide di abbonarsi con la formula più “completa” oltre ai 6 numeri regolari della rivista (comprensivi del gioco) ogni anno riceve anche due wargames “fuori serie” con una mappa di formato doppio e un maggior numero di counters pre-tagliati.

Il numero 139 presenta il wargame Hellespont 411-410 AC, quarto volume della serie “Guerre du Peloponnese” del prolifico autore francese Frédéric Bey e dedicato alla vittoriosa campagna dell’ateniese Alcibiade  che in tre grandi battaglie sconfisse i nemici (spartani e persiani, allora alleati) grazie alla sua flotta. Il sistema di gioco è lo stesso dei tre wargames che lo hanno preceduto (Sphactérie, Syracuse e Amphipolis) ed utilizza quindi un certo numero di “Punti Azione”, da sfruttare per attivare le proprie unità in una o più zone della mappa, e delle tessere “Stratagemma”. Quest’ultimo gioco aggiunge però alcuni meccanismi non ancora utilizzati nella serie, come gli assedi e la ritirata prima del combattimento, che danno perciò un “soffio” nuovo alla serie.

Questo numero contiene anche due scenari inediti: il primo è dedicato ad ASL e descrive lo scontro tattico combattuto il 6 Ottobre 1943 presso il villaggio di Zhigari, in Russia, fra elementi della Terza Armata russa e della Seconda Divisione Luftwaffen-Feld tedesca.

Il secondo invece è per  Mémoire ’44 e simula i combattimenti del 24 Luglio 1944 sull’isola di Tinian dell’arcipelago delle Marianne (Oceano Pacifico) che vide di fronte quattro battaglioni di Marines USA del 24° Corpo, sbarcati sulle spiagge chiamate in codice “White 1 e White 2”, ed il 50° Reggimento di fanteria del colonnello giapponese Ogata.

In questo numero, oltre alle news sugli ultimi titoli pubblicati, sono state analizzati in dettaglio i seguenti wargames: At any Cost (GMT) sulla guerra franco-prussiana del 1870, Bitwy XXI Wieku (della polacca “Taktyka i Strategia”) su eventuali combattimenti tattici che potrebbero coinvolgere l’esercito polacco di oggi, Fleurus (Vae Victis) con un esempio di partita giocata, Legion of Honor (Clash of Arms) che segue un ufficiale francese nella sua carriera al servizio di Napoleone dal 1972 al 1815, Cortés (Vae Victis) con una regola opzionale che permette di effettuare unn “assedio” alla città di Tenochtitlan, Napoleon’s Last Gamble (OSG) che ripropone sotto una veste più moderna il mitico Napoleon’s Last Battles della SPI, Sherman Leader (Dan Verssen Games) un gioco di carte della serie “Leader” con il regolamento aggiornato per l’intera serie, Gorizia 1916 (Europa Simulazioni) gioco tutto italiano sulla sesta battaglia dell’Isonzo.

Completano la rivista un articolo storico sulla campagna di Alcibiade del 411-410 AC nell’Ellesponto (durante Guerra del Peloponneso), una recensione del regolamento per miniature “La Poudre et la Sabre” (con il resoconto dettagliato di una battaglia effettuata), la recensione di “Saga II” (comparata alla versione originale di questo regolamento), la presentazione di “Team Yankee” e “‘Nam” (regolamenti basati sul libro di Harold Coyle che ipotizzava la Terza Guerra Mondiale), un interessante articolo sul come dipingere un intero esercito di piombo in tre mesi, il regolamento completo “Thalassa v.2” che completa il numero dedicato alle battaglie nell’Ellesponto e permette di effettuare combattimenti navali con miniature nell’epoca antica (si tratta della revisione moderna di quello apparso sul lontano n° 11), e le ultime novità su convention, riviste, libri storici, regolamenti per le miniature. Infine la solita parata di novità per i soldatini di piombo, tutti rigorosamente dipinti a mano.

Potete vedere l’elenco completo degli articoli, con i rispettivi autori, degli inserti e delle altre rubriche al seguente indirizzo: BigCream.

Obelix

Obelix

Pietro, “BigCream”

vedi la biografia>>
Obelix

Latest posts by Obelix (see all)