“ILSA” (Informazione Ludica a Scatola Aperta) è una rivista italiana fondata nel Settembre del 2007 da un gruppo di esperti giocatori che ha deciso di condividere in rete le proprie esperienze con gli altri appassionati del gioco da tavolo. Tutti numeri della rivista sono attualmente disponibili sul sito “www.ilsa-magazine.it” e si possono liberamente scaricare e stampare. In ogni numero vengono esaminati parecchi titoli e i redattori della rivista danno un giudizio utilizzando solitamente delle “faccine” (risata = ottimo, sorriso = buono, smorfia = poco interessante) indicando anche la “fascia di pubblico” più adatta a quel gioco (famiglie, giocatori abituali, giocatori esperti).

L’editoriale di Mauro Di Marco apparso nel numero 51 ci annuncia però che la rivista ha deciso un cambiamento editoriale, abbandonando per ora i numeri “a tema” per lasciare maggiore libertà ai suoi redattori. Però questo numero 53 riprende la vecchia tradizione per offrirci un numero dedicato a Lucca ed Essen: si ritorna così alla formula “Prime Impressioni” per presentare ben 65 novità, per ognuna delle quali viene data una breve descrizione con il commento del redattore che l’ha provata. 30 di questi commenti sono firmati da Mauro … che invidiamo moltissimo per riuscire a trovare tanto tempo e tanti amici per effettuare le prove di così tanti giochi.

Fra gli altri troviamo i primi commenti su giochi che stanno incontrando un franco successo: 18 Lilliput (Gioco di carte della … famiglia 18xx), Architects of the West Kingdom,  Azul: Stained Glass of Sintra, Coimbra, Downforce, Forum Trajanum, Gugong, Jurassic Snack, Kero, Key Flow, Lincoln, The Long Road, Newton, Orbis, Pandemic: Fall of Rome, Pax Emancipation, Railroad Ink, Reef, Reykholt, Scarabya, Spring Meadow, Teotihuacan: City of Gods, Tokyo Metro, Underwater Cities, Vektorace, ecc.

Ma questa volta la redazione di ILSA ha preso in esame anche parecchie novità provenienti dall’Asia e pubblicate da piccoli editori locali: Airship City (Giappone) Athens (Corea), Cryptocurrency (Singapore), East Indiaman (Taiwan), Forgotten City (Taiwan), Forwarder of Xanadu (Giappone), Layers (Corea), A Pleasant Journey to Neko (Taiwan), Symphony n° 9 (Taiwan), ecc.

La rivista si chiude con due pagine di micro-commenti di altri redattori sui giochi più noti esaminati in “Prime Impressioni”, e con l’Altro Editoriale di Peppe Ammendola dedicato a a Keyforge: Call of the Archons, (ideato dal … solito Richard Garfield, creatore di Magic: The Gathering) e, più in generale, alla nuova “moda” dei “mazzi collezionabili” (cosa non si fa per asciugare le tasche dei giocatori …).

Potete vedere l’elenco delle recensioni pubblicate su questo numero, oltre al nome dei rispettivi autori, ecc. utilizzando il link che segue.

Leggi la scheda su BigCream.

 

Obelix

Obelix

Pietro, “BigCream”

vedi la biografia>>
Obelix

Latest posts by Obelix (see all)