SPIELBOX” è forse la rivista sui giochi da tavolo più nota al mondo. Iniziò infatti le sue pubblicazioni nel 1981 e da allora ogni due mesi è sempre stata un punto di riferimento per tutti i giocatori che … conoscono la lingua tedesca! Fortunatamente dal 2010 viene pubblicata anche una versione in inglese (che non è necessariamente identica a quella in tedesco) e questo ha permesso una sua diffusione ancora più capillare in tutto il mondo.

La caratteristica più apprezzata dai lettori, oltre alla lettura di recensioni molto equilibrate fatte da giocatori molto esperti, è che ogni titolo proposto riceve un voto da 1 a 10 non solo dall’articolista, ma anche da parte di altri redattori, per cui il valore medio è abbastanza coerente. Ogni numero conteneva solitamente qualche “omaggio”: un gioco in inserto, una plancia di tessere per varianti di giochi esistenti, delle carte , ecc. ma dal 2017 il grosso di questi “goodies” viene concentrato sul settimo ed ultimo numero dell’anno, disponibile solo per gli abbonati.

E così anche questo numero 2018-7 contiene una nuova espansione per Carcassonne (Watchtowers) che introduce le “Torri di avvistamento” al gioco base, permettendo di fare punti extra in base a dove è stata piazzata la tessera con la torre ed a cosa ha nelle adiacenze

Seguono poi un mini-game della serie Saboteur: The Duel (dal titolo “Teaser Game”) con tessere da ritagliare nel pieghevole interno,

quattro nuove carte per The Great City of Rome (l’espansione è stata chiamata “The Shrine”),

una doppia espansione per Ghosts of the Moor (“New Tasks” e “The Heart of the Moor”),

una mini-espansione per Project Mars, composta da due carte (“Intern” e “Office Dog”)

ed infine la carta “Plundering per Uruk II.

Per chi possiede alcuni di questi titoli è sicuramente una bella … strenna natalizia. Tra l’altro la sola espansione per Carcassonne vale almeno un quinto del costo dell’abbonamento.

Come sempre poi le pagine della rivista ci offrono le recensioni di alcune novità uscite negli ultimi mesi fra cui: Coimbra, Ex Libris, The Great City of Rome, The River, Honga, Reykholt (con una intervista a Uwe Rosenberg ed al rappresentante della Frosted Games), Teotihuacan: City of Gold, The Way of the Panda (seguita da un’analisi di Christwart Conrad), Roll for Adventure, Azul: Stained Glass of Sintra, NEOM, Crisis (e l’espansione The New Economy), Carta Impera Victoria (CIV), Fallout,Tales of the Northlands, ecc.

Ci sono anche alcune recensioni più brevi (Pikoko, Belratti, Jump Drive, Takla), una intervista a Reinhold Wittig della ditta Perlhuhn, un interessante articolo/intervista all’autore “veterano” David Parlett, la solita carrellata di titoli per bambini e le normali rubriche. La rivista si chiude con l’indice di tutti gli articoli pubblicati nel 2018.

 

Potete vedere la lista completa degli articoli e delle recensioni, insieme al voto medio ed ai nomi di tutti gli autori, collegandovi al sito BigCream.

Obelix

Obelix

Pietro, “BigCream”

vedi la biografia>>
Obelix

Latest posts by Obelix (see all)