Pietro “BigCream”

autore, ambasciatore in Europa

<<<guarda tutti gli articoli pubblicati su questo sito>>>

obelix

Titolo originale : Pietro Cremona
Editore : mamma Milena — Autore : babbo Renato
Anno di pubblicazione : 1950 — Località : Forlì
Tipo di gioco : Ingegnere Trasporti — Giocabilità : Elevata
Tipo di giocatori : Esperti e Assidui con qualche allargamento a Famiglia e Ragazzi


Introduzione e Componentistica

Non è facile descrivere questo titolo perché, benché sia arrivato per ultimo in redazione, il gioco è già piuttosto datato e non sono state fatte edizioni successive dopo la stampa originale. La confezione, nonostante gli anni d’uso, si presenta ancora abbastanza giocabile, anche se dobbiamo rimarcare una totale mancanza di capacità informatiche nella sua meccanica. Espansioni ed accessori, accumulatisi nel corso degli anni, danno tuttavia un certo valore aggiunto al gioco che, con le 3500 scatole della sua collezione, lo rende ancora appetibile anche per giocatori inesperti

Meccanica del gioco

Fin dalle prime pagine (ambientate negli anni ’60) si comprende come la meccanica del gioco si basi sul collezionismo “attivo” a partire dal primo Monopoli (a suo tempo usurato con oltre 500 partite) o dagli inserti del Correre dei Piccoli (poi Corriere dei Ragazzi) con i suoi innumerevoli Dado-Goal, competizioni sportive, battaglie con soldatini di cartone, ecc., tutti rigorosamente da incollare su cartoncino e  ritagliare. Da notare il capitolo dedicato ai soldatini Airfix che furono largamente collezionati ed utilizzati per oltre un decennio (con appositi regolamenti di provenienza britannica) fino alla scoperta, sulla rivista Airfix Magazine, della collezione dei wargames strategici da tavolo prodotti da Avalon Hill (AH). 

 … Attivo fin dagli anni sessanta, oggi ha una collezione che conta più di 3.500 giochi…

Ottenere questa carta speciale permette di passare ad un nuovo capitolo di questo Regolamento. Grazie infatti alle caratteristiche della casella Pisa (con l’icona della Farmaceutica Gentili, importatore ufficiale dei giochi AH) inizia la fase di “batti i tasti della macchina da scrivere” (successivamente trasformabile in Computer se si accumulano abbastanza punti)  con le traduzioni in italiano del regolamento dei wargames più interessanti e popolari. Grazie sempre ai bonus guadagnati nella casella “AH italiana” il gioco può allargarsi ad altre entità (fra cui uno dei redattori di questo blog) fino alla fase “cooperativa” da effettuare nella casella Forlì (al centro sul tabellone).

Il capitolo successivo allarga inaspettatamente  il gioco verso le caselle dell’area Modena dove, sempre grazie ai bonus ” AH italiana”, si viene in contatto con altre sub-meccaniche fino alla possibilità di guadagnare la carta speciale “Club 3M” (oggi Tre Emme) di cui si assume la carica come Primo Presidente (ora Papa Emerito … vista l’età).

E finalmente il gioco prende tutto la sua ampiezza con une serie di lanci di dado che, con la collaborazione delle altre meccaniche sopra citate, permettono di ottenere i seguenti risultati :

  •  Creazione di una rivista sui Wargames (WAR)
  •  Creazione di un sistema di gioco postale (TORNEO MASTERS)
  •  Creazione di una fanzine per il gioco postale (NOTIZIARIO del Torneo Masters)
  •  Collaborazione con fanzines o riviste italiane (Simulazioni, Overlord, Panoplia, Per
  • Gioco, GiocAreA, Power Kaos , Giocarea online, Alea Iacta Est, ecc.)  
  • Collaborazione alla nascita delle prime Convention Nazionali (prima itineranti e poi fisse a Modena, ora trasformatesi in PLAY)
  • Collaborazione con riviste straniere (l’inglese Wargamer e le francesi Casus Belli, Journal de Strategie, Claymore, Vielle Garde, ecc. ) con qualche articolo o recensione in inglese e francese.

Completate tutte le caselle dell’area modenese il gioco si può concentrare di nuovo sull’area romagnola del tabellone, dove è possibile mescolarsi alle specifiche regole locali per utilizzare sia le carte collezionate nella fase precedente, sia alcune nuove carte, con conseguenze da valutare attentamente per arrivare al punteggio finale :

Collaborazione con il club ITP per la rivista ITP Magazine (una delle meglio riuscite fra quelle già utilizzate dal gioco, completa inserto, recensioni, dibattiti, ecc)

  • Collaborazione saltuaria con altre riviste italiane (ILSA magazine, Gioconomicon, Tana dei Goblins, ecc.)
  • Collaborazione saltuaria con altre riviste straniere (Vae Victis, Spielbox, ecc.) con qualche articolo o recensione in inglese e francese.
  • Collaborazione regolare con l’austriaca WIN The Games Magazine (in lingua inglese e  tedesca) di cui il gioco è redattore ufficiale, con tanto di tessera da giornalista.
  •  Realizzazione di un sito dedicato ai giochi da tavolo con collegamenti a riviste, libri, ecc.

Commento finale

I nostri play-test non ci hanno permesso di arrivare per ora al termine del gioco, il quale (accompagnare la lettura da una molto scaramantica toccatina verso il basso) si augura di riuscire a rinnovarsi ed a restare attivo ed interessante ancora per lungo tempo. Alcune regole opzionali,del tutto marginali ai fini della vittoria, spiegano che il gioco si occupa anche di attività dirigenziali e di consulenza aziendale, ma vi invitiamo a non usarle in quanto assolutamente ininfluenti sul risultato.