RENEGADE IN SINTESI

Prointelligenza Artificiale ben fatta e “tosta” da affrontare: interessante da giocare anche in versione solitaria, ma da il meglio dalla collaborazione dei vari Hacker

Contro: un regolamento dettagliato ma anche minuzioso nelle regole potrebbe rendere più complessa la cursa di apprendimento nelle prime partite.

Consigliato a: chi ha a cuore le sorti della nostra società e ha voglia di cimentarsi in un’ impresa ardua ma che potrà dare grandi soddisfazioni!

Valutazione Globale
Realizzazione
Giocabilità
Divertimento
Longevità
Prezzo

Idoneità al solitario:
buona

Incidenza della fortuna:
bassa

Idoneità ai Neofiti:
bassa

Autore:
Richard Wilkins

Grafica ed illustrazioni:
Clark Miller

Anno:
2018

Renegade in una citazione?
“La macchina non ha emozioni, non ha paure o speranze, che non fanno altro che disturbare, nessun desiderio riguardo al risultato, lavora secondo la logica pura della probabilità.(MAX FRISCH)

Sarete in grado di avere la meglio su questa logica pura? Riuscire a prevedere e sconfiggere le contromisure pensate dalla SMC (Super-Massive Computer) è l’unica possibilità per salvare la società. Solo la piena collaborazione (sì, Renegade è un gioco collaborativo da 1 a 5 giocatori) degli hacker ribelli come voi potrà salvare la società!

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

I server di Renegade pronti ad accogliere una lotta all’ultimo Byte.

Unboxing di Renegade

In una scatola compatta 20x20cm la VPG (Victory Point Games) ha inserito tutta l’”intelligenza artificiale” di 5 server. Niente app o tecnologia stile “Le case della Follia – seconda edizione”, ma ottimi materiali:

  • un super dettagliato manuale (solo in inglese per ora!);
  • 140 carte (carte Comando, carte Contromisura, carte SMC);
  • 5 schede giocatore (doppio lato);
  • token Contaminants;
  • token Installations;
  • token Spark / Flare;
  • token Guardian / Firewall;
  • 7 dadi personalizzati (Server, Partition, Red infection, Black Infection, ICE);
  • 5 plance Server che compongono il tabellone di gioco.

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

I token Contaminant di Renegade

Anche senza conoscenze informatiche, armatevi di virus e pazienza e seguiteci nel setup di Renegade – il gioco da tavolo!

Setup

Prima di “digitalizzare” il nostro tavolo da gioco, dobbiamo scegliere il livello  del “nemico” da affrontare: prendete la carta SMC che volete sfidare (rappresenta l’intelligenza artificiale che volete sconfiggere) ed utilizzatela per setuppare la rete di server valida per la partita.

Ogni carta ha un differente livello di difficoltà (i teschi rappresentati su di essa) ma anche un modo differente di affrontarvi durante la partita e quindi vi obbligherà a fare ragionamenti e adattare il vostro gioco a sfide differenti.

A partire dal primo giocatore (Alpha Hacker) piazzate una delle 5 plance server (Faith – viola, Virtue – gialla, Justice – blu, Salvation – rossa, Freedom – verde) sul tavolo facendo attenzione che almeno 2 partizioni (gli esagoni che compongono ogni plancia) tocchino una plancia già in gioco.

p.s. il secondo lato di ogni plancia mostra una versione con partizioni mixate di ogni server per rendere ancora più competitiva la partita.

Preparata la rete, scegliete un Hacker tra i 9 Renegade a disposizione e prendete le 15 carte Comando base relative; ponete il token Avatar del vostro personaggio sull’access point (la partizione numero 6) del server del colore corrispondente. Sulla stessa partizione, mettete un token Contaminant (quelli tondi) dello stesso colore (Data node – blu, Uplink – verde, Virus – rosso, Replicant – giallo, Rootkit – viola).

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

Una vista di una partita in stato avanzato di Renegade: un buon setup è alla base di un gran successo!

Passiamo ora alle difese dei server: riprendete la carta SMC scelta all’inizio e seguite le regole di setup indicate nella parte alta della stessa, piazzando i segnalini Spark dove indicato.

Se giocate in meno di 5 giocatori, avrete un numero di Data Node token (blu) pari al numero di giocatori non giocanti, da piazzare sul tabellone.

Mescolate le 36 carte Comando avanzato e giratene 4 a faccia in su creando così il mercato a cui ogni Renegade può accedere per migliorare il proprio deck base.

Mescolate le vostre 15 carte del deck base e prendetene 5, questa è la vostra mano (se non vi aggrada, potete cambiarle ma al costo di aggiungere un token Spark sul vostro access point).

Tenete tutti i materiali rimanenti a portata di mano e immergetevi in una realtà “poco virtuale”!

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

Le carte del vostro deck base: nella parte bassa i Command Point, fulcro del gioco.

Il gioco

Come accennato in precedenza, Renegade è un gioco collaborativo basato sulla meccanica del Deck Building, dove ad ogni turno dovete cercare di ottimizzare le risorse in modo da poter acquistare nuove carte dal mercato e rendere così più performante il vostro mazzo base per i turni successivi.

La “Mother”, l’intelligenza artificiale vostra avversaria, continuerà durante la sua fase di “Contromisure” a piazzare token Spark, Guardian, Firewall per impedirvi di ostacolarla.

Inoltre attiverà una su 3 carte Contromisura (comparabili ad un livello del gioco da superare) che dovrete superare di volta in volta per passare alla successiva. Se riuscite nell’impresa di resistere a tutte, avete vinto. In caso contrario, se il nemico riesce a piazzare tutti i segnalini Spark a sua disposizione, sarete irrimediabilmente sconfitti.

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

3 carte contromisura di Renegade: oro, argento e bronzo ne indicano la difficoltà!

Si inizia ogni turno con la Command Phase, composta da 3 cicli identici in cui:

  1. attivare gli effetti di carte di inizio turno;
  2. riportare il mercato delle carte fino ad averne 4 a disposizione per l’acquisto;
  3. piazzare nuovi Spark token;
  4. eseguire la fase di azioni;
  5. fare un refill della propria mano, pescando altre 5 carte dal proprio deck (primi 2 cicli);
  6. attivare gli effetti di fine turno (o passare alla fase delle contromisure del server se si è arrivati al terzo ciclo).

Ora però soffermiamoci un po’ per un dovuto approfondimento sui punti 3 e 4, cuore delle meccaniche di Renegade.

Spark e Guardian. Flare e Firewall.

Per capire questa parte fondamentale di Renegade – il gioco da tavolo, partiamo dalla fine: quando la dinamica del gioco vi chiederà di aggiungere uno Spark o un Guardian al tabellone e non ne avete a disposizione nella riserva, la partita finisce con la vostra sconfitta!

Ora che vi abbiamo avvisato, entriamo nel dettaglio: uno Spark è uno dei modi che la scheda madre ha per intralciare i vostri piani.

Questi verranno aggiunti in alcune fasi del gioco nelle varie partizioni dei server e, quando nella stessa partizione fa il suo ingresso un terzo Spark, questo genera un Guardian in una partizione di 1 livello inferiore nel Server.

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

Un Guardian (grigio) della maligna scheda madre: se non debellato entro fine turno distruggerà l’Installation Virus (rossa) degli Hacker.

Se uno Spark è solo un “avviso”, un Guardian invece sa essere molto più fastidioso: appena creato, elimina tutti i token Contaminant e Installation che i giocatori hanno piazzato per facilitarsi le operazioni di hackeraggio del server, e in più fa lo stesso “repulisti” ad ogni fase di Contromisura della Scheda Madre!

Questo, come potete ben immaginare, potrebbe rendere vani molti sforzi fatti fino a quel momento da voi e dall’intero team di rinnegati!

Se non vi abbiamo allertato abbastanza, veniamo ai Flare: un Flare è uno Spark più potente che viene generato ogni volta che uno Spark viene a contatto con un Guardian.

Anzi, ne vengono generati 2 (sempre sulla partizione di 1 livello inferiore) che a loro volta possono generare reazioni a catena (Pandemia docet!) incrociandosi con altri Spark: se questo avviene con la presenza di uno o più Flare, quando si arriva a 3 token nella partizione, viene generato un Firewall invece che un Guardian!

E un Firewall vieta assolutamente l’ingresso volontario di qualsiasi Avatar dei giocatori nella partizione in cui è presente.

Hacker avvisato…

La fase delle Azioni

Per evitare che le contromisure prendano il sopravvento, il cuore di ogni turno di gioco è composto dalle azioni che i giocatori possono effettuare.

Ogni carta del vostro mazzo iniziale (composto da 15 carte base) ha nella parte bassa uno o più simboli in 5 colori (rosso, giallo, verde, blu e viola – che ha la funzione di jolly): i Command Points (CP per velocizzare d’ora in poi!).

Il vostro compito è quello di creare il corretto mix di carte da giocare, tra le 5 che avete in mano ad ogni round, per arrivare a comporre una combinazione di CP che vi permetta di poter effettuare una delle seguenti azioni:

Movimento

Per ogni CP Blu presente sulle carte giocate, potete effettuare lo spostamento del vostro Avatar di 1 partizione.

Per ogni movimento potete portare con voi un determinato numero di token Contaminant che voi o i vostri compagni avete generato in precedenza.

Per velocizzare i movimenti e pagare meno gli spostamenti futuri, potete generare con l’azione Upload un Contaminant Blu (token tondo chiamato Data Node) creando così una sorta di strada digitale che vi permette di spostarvi sulle partizioni contigue su cui si estende, pagando solo un CP movimento.

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

Una fase avanzata di Renegade: i Data Node blu sono fondamentali per potersi muovere nella “rete”.

Quando invece generate 2 o più Installation Blu (token quadrato chiamato Data Port e attivato attraverso l’azione Installation che vedremo tra poco), potrete usarli come portali per teletrasportarvi da uno all’altro, indipendentemente da dove si trovano, al costo di 1 CP Blu.

Quello appena visto è un esempio sulla differenza tra un Contaminant (token tondo in uno dei 5 colori) e il rispettivo token Installation (quadrato, negli stessi colori): il secondo è una versione potenziata del primo, che vi permette di ottimizzare maggiormente la vostra presenza e forza nella realtà virtuale.

Come vedremo poi con l’azione Install, 3 token Contaminant dello stesso tipo e nella stessa partizione possono generare un token Installation dove non sono presenti Spark, Guardian o già un’altra Installation di quel colore.

Shift

Utilizzando i CP verdi di Renegade, potete utilizzare la forza della vostra mente per spostare o attirare Contaminant o Spark anche da partizioni dove non si trova fisicamente il vostro Avatar. Per farlo dovete però aver creato in precedenza almeno 2 Contaminat verdi (Uplink) e trovarvi su uno di essi: a questo punto potete spostare di 1 partizione un Contaminant qualsiasi (o uno Spark) che sta sul secondo Uplink. In alternativa potete attirarne uno da una partizione adiacente a quella dove di trova il secondo Uplink.

Upload

Ecco finalmente l’azione che vi permette di inserire nella partizione del server in cui vi trovate i famosi token Contaminant di cui parlavamo nelle azioni precedenti e che vi consentono di avvantaggiarvi sul vostro nemico comune.

Con questa azione, ottimamente illustrata con esempi nel manuale (solo in inglese per ora come vi accennavamo all’inizio), potrete quindi inserire:

  • Contaminant Blu: per facilitare i vostri movimenti;
  • Contaminant Gialli: per permettervi di convertire uno Spark in un Contaminant di un colore a vostra scelta con l’azione Modify;
  • Contaminant Verdi: per permettervi di operare in modo virtuale tra i server anche in punti dove non è presente il vostro Avatar (azione Shift);
  • Contaminant Rossi: per tentare di eliminare Spark o Guardian (azione Infect) userete i vostri token rossi (Virus) cercando di ottenere un risultato migliore con la somma dei vostri Contaminant + l’Infection Die (dado rosso) rispetto alla somma degli Spark nella partizione + il Resistant Die (dado nero).

(I Contaminant viola “non esistono”, i CP viola possono essere usati come CP jolly al posto di un qualsiasi altro colore!)

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

Renegade: l’immedesimazione nel gioco è molto elevata e le sorti della società sono nelle vostre mani, anzi, nei vostri Virus!

Execute

Le carte acquistate al mercato tramite l’azione Shop, presentano azioni avanzate che potrete utilizzare in alternativa ai CP della carta: così facendo potrete cercare di realizzare le combo più performanti e ottimizzare la vostra tattica.

Al termine del ciclo, ovvero una volta scartate le 5 carte nella mano di ogni giocatore, dovete pescare dal vostro deck altre 5 carte per prepararvi al ciclo successivo: questo ovviamente non avviene al termine del terzo ciclo dove il vostro deck, che deve obbligatoriamente essere sempre di 15 carte (per ogni acquisto che effettuerete dal Market infatti, dovrete eliminare dal gioco una vostra carta dalla mano), si sarà esaurito.

La rivincita della Scheda Madre

Terminata la fase dei 3 cicli di tutti i giocatori, il  “comando” passa alla Scheda Madre, che attua una serie di Contromisure per cercare di impedire il vostro diffondervi all’interno dei propri server.

Prima di tutto, tutti i vostri token Virus (rossi) dovranno obbligatoriamente combattere contro Spark e Guardian presenti nelle loro partizioni fino alla morte di una delle fazioni. Quelli che non riuscirete a eliminare, elimineranno i vostri!

I Guardian invece sono ancora più pericolosi: in questa fase eliminano anche tutti i vostri token Installation (dopo tutta la fatica fatta per produrli!) presenti nelle loro partizioni.

Se al termine di questa fase di contrattacchi da parte dei server sarete sopravvissuti, girate la carta Contromisura del round corrente e seguitene le istruzioni date sia che siate o meno riusciti a raggiungerne l’obiettivo.

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

Due esempi di Schede Madri che potete affrontare in Renegade, i teschi al centro ne indicano il livello di difficoltà: siete pronti?

Oltre a farvi aggiungere nuovi Spark, Guardian o Contaminant vi indicheranno come questi si dovranno spostare all’interno del server, muovendosi verso una partizione successiva o precedente (questo è il motivo per cui ogni server presenta le partizioni esagonali numerate da 1 a 6!).

A questo punto, se vi restano altre carte Contromisura da affrontare (sono 3 in totale per ogni partita), dovete rivelare la nuova carta e ripartire con il ciclo nel tentativo di superare anche la nuova sfida!

Una volta sopravvissuti a tutte e 3 le carte Contromisura, ce l’avete fatta: avete salvato la società dalla minaccia di un futuro dominato da una malvagia Scheda Madre.

Non vi resta che festeggiare in attesa della prossima sfida!

Conclusioni

Renegade – il gioco da tavolo è veramente un cooperativo tosto. Anche ai livelli più semplici dovrete cercare di ottimizzare al meglio le azioni di tutti, cercando di coordinarvi.

In questa fase, altrettanto difficile potrebbe essere cercare di limitare l’effetto “player Alpha”, nota dolente di molti cooperativi: cercate il gruppo giusto per giocarlo, sarebbe un peccato rovinarsi l’esperienza di un piccolo gioiellino come questo!

Ci ha impressionato come funzioni bene la NON intelligenza artificiale: infatti in realtà (e come avviene in molti videogiochi!), ogni carta SMC reagirà al suo turno con schema prefissati ma che si integrano benissimo con il tema del gioco e non hanno nulla da invidiare a soluzioni con APP che vanno di moda negli ultimi periodi!

Gli Avatar sono numerosi e con caratteristiche diverse, quindi anche con il passare del tempo le vostre partite risulteranno differenti fin dalla scelta del personaggio. Alla longevità contribuiscono comunque anche i vari livelli di carte SMC e Contromisura.

Renegade - VPG-Victory-Point-Games - Balenaludens

Ogni Avatar ha una sua scheda e abilità differenti!

Lo consigliamo caldamente a tutti gli amanti dei collaborativi, a patto che siano pronti a non abbattersi quando la loro partita verrà stroncata da un antivirus!

Si ringrazia Victory Point Games per aver reso disponibile la copia di valutazione del gioco.

Ti interessa qualche altro gioco? Forse lo abbiamo già recensito…

emmepi14

Emmepi14, “il facilitatore”

vedi la biografia>>
emmepi14

Latest posts by emmepi14 (see all)