SINTESI

Pro: Originale e scenico.

Contro: Longevità non elevatissima.

Consigliato a: Giocatori in cerca di una sfida di livello intermedio, non da principianti ma nemmeno da super esperti.

Valutazione Globale
Realizzazione
Giocabilità
Divertimento
Longevità
Prezzo

Idoneità al solitario:
discreta

Incidenza della fortuna:
bassa

Idoneità ai Neofiti:
discreta

Autore:
S. Phillips, S. J. Macdonald

Grafica ed illustrazioni:
M. Dimitrievski

Anno:
2018

Scatola di Architetti del Regno OccidentaleArchitetti del Regno Occidentale è un gioco di piazzamento lavoratori per 1-5 giocatori, consigliato dai 12 anni in su, pubblicato in Italia da Fever Games nel 2018; scriviamo questa recensione approfittando del fatto che è da poco disponibile anche in Italia l’espansione “L’era degli Artigiani“, a cui dedicheremo un paragrafo prima delle conclusioni. Inoltre, abbiamo pubblicato da poco tempo la recensione del riuscitissimo seguito di Architetti, ovvero Paladini del Regno Occidentale, che condivide con Architetti la stessa grafica e iconografia. Entrambi i giochi hanno riscosso un’accoglienza entusiastica da parte degli appassionati, andando a scalare le classifiche mondiali; è prevista la pubblicazione di un terzo gioco che chiuderà la serie, Visconti del Regno Occidentale. Sarete sicuramente curiosi di scoprire quali siano le ragioni di tanto successo: lo scoprirete a breve, dopo il nostro consueto…

Bello il colpo d'occhio, colorato ed ergonomico

Bello il colpo d’occhio, colorato ed ergonomico

Unboxing

Davvero singolare la scelta di utilizzare una scatola di dimensioni così piccole per così tanto materiale: impossibile non notare il peso importante, considerato il volume nettamente inferiore alla classica scatola con coperchio quadrato (23 cm di lato invece dei soliti 29-30). Il materiale all’interno risulta in effetti stipato con precisione abbastanza millimetrica: segnalini in legno per risorse e meeple dei giocatori, un tabellone piacevolmente colorato in solido cartone, carte (nei formati 43×66 e 56×87, per gli imbustatori seriali), plance dei giocatori in cartoncino lucido un poco sottile ma adeguato all’uso, manuale e appendice con i dettagli di carte e poteri. Nonostante le dimensioni molto contenute dell’involucro, togliendo l’inserto in cartone rosso siamo riusciti a far stare all’interno della scatola anche l’espansione, ma forse una scatola standard sarebbe stata preferibile, nel complesso.

Unboxing: tante cose stipate nella scatola!

Unboxing: tante cose stipate nella scatola!

Ottimo il giudizio sui materiali, e buono quello sulle icone utilizzate nella serie, non sempre del tutto intuitive ma tutto sommato piacevoli. La grafica è sicuramente distintiva, ed efficace nell’avvicinare al tavolo anche giocatori molto giovani: la troviamo gradevole e allegra. Buona l’ergonomia di plance e tabellone. Il manuale è ben tradotto in italiano, anche se sarebbe stato utile evidenziare maggiormente i paragrafi, per semplificare la ricerca in caso di dubbi. Nel complesso, l’unboxing lascia ampiamente soddisfatti e il prezzo di vendita di circa 45 euro appare proporzionato alla qualità.

Manuale e appendice

Manuale e appendice

Sarete voi i migliori architetti del regno occidentale?

La preparazione di una partita ad Architetti del Regno Occidentale è piuttosto rapida. Il tabellone ha uno spazio dedicato a ospitare il mazzo degli Edifici, quello delle Ricompense e quello del Mercato Nero, oltre agli spazi in cui posizionare 8 carte Apprendista; posizioneremo a lato del tabellone il mazzo delle carte apprendista e quello dei Debiti. Ogni giocatore prende una plancia personaggio e i meeple dello stesso colore, e posiziona i due appositi segnalini a forma di stendardo sul tracciato della Reputazione e su quello di costruzione della Cattedrale. Il primo giocatore prende 3 monete, il secondo 4 e così via. Poi si effettua un draft con 4 carte edificio a testa, scegliendone una e passando le altre al giocatore di fianco, fino ad avere tre carte a testa (l’ultima viene scartata in fondo al mazzo). Tutto qui, non resta che pianificare come vincere!

Plancia

Plancia del giocatore; i debiti ripagati fanno guadagnare un punto reputazione, bella trovata!

Lo svolgimento della propria mossa comporta sempre e soltanto la collocazione di un nostro meeple su uno dei tanti spazi azione disponibili; a differenza di quanto avviene in molti altri giochi di questo genere, quasi tutti gli spazi sono sempre disponibili a un numero illimitato di meeple di tutti i giocatori, ma con una significativa novità: in Architetti del Regno Occidentale i lavoratori non tornano mai automaticamente nella vostra riserva, ma lo fanno in conseguenza di apposite azioni vostre o degli avversari; più ne avete su una certa azione e più ne trarrete benefici, nella maggior parte dei casi, ma renderete anche sempre più “goloso” da parte degli avversari imprigionare i vostri cari meeple con una bella “retata”… a meno che non riusciate voi stessi a prevenirla riprendendoveli da soli, ovviamente.

Con le vostre azioni cercherete di guadagnare punti, sia costruendo edifici, sia partecipando alla costruzione della cattedrale; anche oro e marmo vi daranno punti a fine partita, mentre le altre risorse accumulabili, ovvero argilla, pietra e legno, non vi saranno di alcuna utilità se non in caso di spareggio. Le monete saranno molto utili per svolgere alcune azioni, come vedremo, ma valgono poco o nulla a fine partita (un punto ogni 10 monete), per cui dovrete concentrare tutte le vostre energie nella conversione dei materiali in magnifici edifici; potrete farlo giocando “pulito”, nel qual caso accumulerete punti reputazione, che potranno premiarvi con punti extra e perfino liberarvi di qualche debito, o da “mascalzoni”, rubando dalle casse del regno, usando il mercato nero o avvalendovi di assistenti poco… convenzionali, nel qual caso potrete “dimenticarvi” di pagare le tasse ma anche perdere punti a fine partita. E non crederete che vi lasceranno costruire la cattedrale, in questo caso, vero? Il gioco finisce quando viene posizionato l’ultimo meeple sul tracciato di costruzione (il numero dei meeple necessari è proporzionale al numero di giocatori).

Vediamo più nel dettaglio le azioni possibili in Architetti del Regno Occidentale.

Raccogliere risorse

Mediante appositi spazi azione potrete raccogliere monete, legno, pietra, argilla e oro. Nel caso di argilla e monete, ne prenderete una quantità pari al numero di lavoratori piazzato più uno, nel caso dell’oro metà del numero di lavoratori. Importante notare che ad ogni turno i giocatori piazzano un singolo meeple, quindi la prima volta che si raccoglie ad esempio il legname, se ne prende uno, la seconda (ammesso che il nostro precedente lavoratore non sia stato recuperato o fatto prigioniero) due, e così via.

Produzione risorse

Cava, Foresta, Argentiere e Miniera permettono di acquisire le risorse più comuni

Magazzino reale

Permette di vendere risorse in cambio di marmo e/o reputazione. Si potranno effettuare tante azioni di vendita quanti sono i lavoratori piazzati sul Magazzino. Il marmo è una delle due risorse più preziose, insieme all’oro.

Officina

Consente di pescare carte Edificio o di ingaggiare Apprendisti. Nel primo caso pescheremo una carta più una ulteriore ogni due lavoratori piazzati, col limite di mano di 5 carte; nel secondo caso invece potremo prendere una carta Apprendista dalla prima colonna se abbiamo un solo lavoratore, dalle prime due se ne abbiamo due, e così via, e dovremo essere in grado di pagarlo in moneta sonante, spendendo due monete di tasse (che metteremo nel Deposito Tasse) e altre due da rendere alla riserva. Le tasse sono identificate sul tabellone da monete di colore arancione. Ogni apprendista è messo immediatamente in gioco accanto alla vostra plancia e vi offre un bonus immediato e/o permanente, in genere abbinato a una specifica azione. Inoltre, sono divisi in tre categorie, contraddistinte da altrettante icone: per poter costruire un certo edificio dovremo avere al nostro servizio almeno un apprendista del tipo corretto per ogni icona raffigurata sulla carta Edificio. Quindi non potrete esimervi dall’assumerne nel corso della partita, e come limite massimo sarà possibile assoldare fino a 5 apprendisti.

Officina

All’officina si possono prendere nuove carte Edificio e Apprendista

Piazza

L’azione più “iconica” di Architetti del Regno Occidentale! Vi permette infatti di catturare gruppi di lavoratori dello stesso colore da un certo spazio azione (o da due spazi diversi se giocate in due o tre giocatori). Potrete fare una “cattura” per ogni lavoratore piazzato, spendendo una moneta per cattura (e la prima è una tassa). Ad esempio se sistemiamo il terzo lavoratore e disponiamo di tre monete potremmo scegliere lo spazio Magazzino e catturare i lavoratori di due colori avversari, e in più riprendere i nostri che erano stati piazzati lì in precedenza.

I vantaggi di questa mossa sono interessanti. Prima di tutto è indispensabile per evitare che un altro giocatore possa fare una mossa molto forte, ad esempio avendo piazzato già tre meeple su uno spazio di produzione risorse: un eventuale quarto meeple sarebbe per lui un’azione preziosissima, per cui è abbastanza cruciale impedirlo. Inoltre, i lavoratori catturati potrebbero causare qualche bel grattacapo nelle fasi avanzate della partita, quando i lavoratori scarseggiano, obbligando l’avversario a pagare un riscatto (ne parleremo tra poco). Infine, con l’apposita azione potremo mandarli in prigione, guadagnando una taglia di una moneta per ogni lavoratore incarcerato! Anche riappropriarsi dei propri lavoratori piazzati su una azione ormai superflua può essere molto utile: ad esempio, verso la fine del gioco i meeple sull’Officina sono probabilmente dei candidati a essere recuperati.

Piazza

La Piazza consente la mossa più iconica del gioco, ovvero la cattura dei meeple altrui e il recupero dei nostri

Deposito Tasse

Che ne dite di un bel furto al deposito tasse? A inizio partita contiene già 4 monete, e sarà costantemente rimpinguato dalle azioni dei giocatori. Prendere tutte le monete presenti al prezzo di due punti reputazione può essere un affarone, se non avete peli sullo stomaco… Si noti però che questa azione non è potenziata dalla presenza di più lavoratori.

Deposito Tasse

Svaligiare il Deposito Tasse prima o poi diventa una tentazione irresistibile… trattandosi di un gioco, ovviamente!

Mercato Nero

Si tratta di un’azione speciale, con tre slot singoli, in grado di contenere un solo meeple ciascuno. Permettono di spendere reputazione e monete per acquisire risorse, apprendisti o edifici, in modo piuttosto conveniente rispetto alle azioni standard. Ma quando tutti e tre gli spazi sono riempiti o si piazzano lavoratori in determinate posizioni sul tracciato della Sede delle Corporazioni (identificate dal simbolo del mercato nero) i “mariuoli” dediti al mercato nero saranno mandati in prigione, e i giocatori che in quel momento avranno tre o più lavoratori in prigione perderanno reputazione, e quelli con la maggioranza di prigionieri prenderanno anche una carta Debito, che se non ripagato entro la fine della partita farà perdere due punti vittoria! C’è un’ulteriore trovata interessante: se avete una reputazione molto alta, l’azione mercato nero per voi non sarà più disponibile.

Mercato nero

Al mercato nero si possono fare buoni affari, ad un prezzo anche di reputazione…

Corpo di Guardia

Permette di svolgere alcune azioni molto interessanti (una per lavoratore piazzato):

  • imprigionare i lavoratori catturati fino a quel momento, riscuotendo la taglia di una moneta per lavoratore;
  • liberare i propri lavoratori imprigionati (gratis! Evidentemente dimostrerete la loro innocenza… ma non vogliamo sapere come!);
  • liberare i propri lavoratori detenuti da un giocatore avversario prima che li mandi in prigione, ma al prezzo di 5 monete, oppure di un punto reputazione e una carta debito (in questo modo non potete essere bloccati se gli avversari catturano tutti i vostri lavoratori e non li imprigionano!);
  • ripagare un debito per 6 monete, ottenendo anche un punto reputazione, vista la vostra onestà.

Corpo di Guardia

Il Corpo di Guardia raccoglie i prigionieri… ma resteranno tali per poco

Sede delle Corporazioni

I lavoratori piazzati qui sono persi in modo permanente e non possono essere catturati né spostati. Occupano l’apposito tracciato, che determina anche la fine della partita: quando viene riempito l’ultimo spazio, tutti i giocatori effettuano un turno finale e poi si passa al conteggio dei punti. Piazzando un meeple abbiamo due opzioni: costruire un edificio dalla nostra mano, spendendo le risorse necessarie, oppure partecipare alla costruzione della cattedrale, scartando una carta edificio e le risorse indicate sull’apposito tracciato, sul quale avanzeremo dal basso verso l’alto di un livello. Costruire la cattedrale offre non solo punti vittoria in cambio di carte edificio che non potremmo costruire, ma anche ricompense casuali sotto forma di una carta Ricompensa che potremo pescare. Ricordate che l’azione Mercato Nero era disponibile solo se non avevate una reputazione troppo alta? Bene, qui vale l’opposto: se siete troppo in basso nel tracciato reputazione non potrete nemmeno partecipare alla costruzione della cattedrale. Un altro twist interessante è dato dal fatto che il tracciato si stringe sempre di più salendo, e ogni casella può essere occupata da un solo segnalino per volta, quindi se non vi sbrigate potreste anche trovarvi bloccati da giocatori più zelanti di voi…

Come già detto, gli edifici sono la fonte primaria di punti; alcuni hanno condizioni obiettivo da verificare a fine partita che possono modificare il numero di punti acquisiti.

Sede delle Corporazioni

Alla Sede delle Corporazioni si possono costruire edifici ed erigere la chiesa con quelli che non vogliamo (o riusciamo) a costruire

Questo è quanto; aggiungiamo il fatto che la parte inferiore del tracciato reputazione permette di evadere le tasse; inoltre, arrivare all’estremità inferiore del tracciato reputazione obbliga a prendere una carta debito per ogni ulteriore punto perso (una penalità davvero importante), mentre arrivare in cima permette di scartare un debito per ogni ulteriore punto reputazione guadagnato. Si tratta di un vantaggio enorme, se ben utilizzato: a buon intenditor…

Il gioco procede verso la sua conclusione tra non pochi colpi bassi: l’interazione tra i giocatori è sempre altissima, tra catture, riscatti e furti tempestivi al Deposito Tasse.

E’ prevista anche una modalità in solitario, utile per prendere confidenza col gioco e come passatempo in tempi di quarantene…

Era degli Artigiani

L’espansione Era degli Artigiani

Espansione l’Era degli Artigiani

Abbiamo avuto modo di provare a fondo l’espansione l’Era degli Artigiani, appena pubblicata in Italia da Fever Games, che aggiunge al gioco un potenziale giocatore in più e alcune interessanti novità. Non sono moltissimi i giochi da tavolo strategici per sei giocatori, quindi i gruppi numerosi troveranno sicuramente interessante questa possibilità.

Materiali dell'espansione

Materiali di l’Era degli Artigiani

Le novità sono sostanzialmente due. Prima di tutto abbiamo una nuova Sede delle Corporazioni, costituita da una plancia in cartoncino a due livelli che permette di incastrare su di essa i lavoratori senza che scivolino, e che viene posizionata su quella originale in modo da coprirla. Collocando un lavoratore su un altro meeple del nostro colore piazzato in precedenza potremo acquistare una carta Decorazione per 5 monete, o una carta Strumento gratuitamente. Si tratta in realtà di un unico mazzo, di cui vedremo sempre 4 carte in un apposito “mercato” di fianco al tabellone: ogni carta ha nella parte superiore una Decorazione, e in quella inferiore uno Strumento. Quando le acquistiamo, le posizioneremo rispettivamente sotto un edificio o sotto un apprendista già nella nostra area di gioco, facendole sporgere da sopra o da sotto in modo che sia visibile la sezione appropriata. Le Decorazioni offrono un bonus immediato e punti extra, mentre gli Strumenti potenziano con un ulteriore bonus l’apprendista che ne è equipaggiato, permettendo di realizzare delle combinazioni molto interessanti. A fine partita avremo anche un bonus in punti in base al numero di Strumenti realizzati.

Nuova Sede delle Corporazioni

La Sede delle Corporazioni è stata migliorata anche in ergonomia

La seconda novità è un nuovo meeple che si aggiunge alla riserva dei giocatori, detto l’Artigiano, appunto: quando lo piazziamo in uno spazio azione senza altri nostri lavoratori conta come due di essi, e inoltre è immune alla perdita di un punto reputazione. Per il resto si comporta come gli altri lavoratori, ma non può essere piazzato sul tracciato della Sede delle Corporazioni.

L'Artigiano

Il pezzo più grosso è l’Artigiano, una interessante aggiunta

L’espansione include anche 12 nuove carte Edificio e altrettante nuove carte Apprendista.

Strumenti

Apprendisti potenziati da potenti Strumenti (in basso)…

Decorazioni

…ed Edifici ancora più belli, con le Decorazioni!

Conclusioni

Architetti del Regno Occidentale è in due parole un gioco riuscito. Non si tratta di un “cinghiale”, come vengono definiti i giochi più complessi, ma di un buon peso medio, giocabile sia come introduttivo che da giocatori più esperti. Confermiamo a grandi linee l’età minima indicata di 12 anni, e abbiamo giocato senza problemi anche con una bimba (con un buon background ludico) di soli 10 anni. La grafica accattivante e le meccaniche originali e divertenti (cattura e reputazione) ne fanno un gioco facile da intavolare e da apprezzare. L’espansione aggiunge un po’ di sale a una minestra già saporita, ed è quindi consigliatissima a tutti quelli che hanno amato il gioco base.

Tabellone Era degli Artigiani

Tabellone modificato con i materiali dell’espansione

La longevità è discreta, ma non si tratta di uno dei punti di forza di questo titolo. Di sicuro i giocatori vorranno sperimentare come minimo una strategia “a bassa reputazione” e una “ad alta reputazione”, ci sono sembrate piuttosto equilibrate e abbiamo visto vincere applicando entrambe (e anche finendo la partita al centro del tracciato).

A noi il gioco è piaciuto molto, e siamo sicuri che Architetti del Regno Occidentale tornerà periodicamente sul nostro tavolo. Attenderemo con anticipazione il momento di mettere le mani sul terzo e ultimo capitolo della trilogia…

Si ringrazia Fever Games per le copie demo utilizzate per questa recensione.

Ti interessa qualche altro gioco? Forse lo abbiamo già recensito…

Quelli del camioncino…

Siamo su Facebook

CptWasp
Mi trovi su:
Latest posts by CptWasp (see all)