SINTESI

ProRegole semplici e adatte a tutti

ControAlta incidenza della fortuna

Consigliato aA chi piace la pura collaborazione con i propri compagni di gioco, agli amanti dei “Puzzle Game” e della costruzione e gestione di città in miniatura, come avviene per esempio in molti famosi videogiochi, dei quali mi viene in mente, giusto per citarne uno…Cities Skylines!

Valutazione Globale
Realizzazione
Giocabilità
Divertimento
Longevità
Prezzo

Idoneità al solitario:
elevata

Incidenza della fortuna:
buona

Idoneità ai Neofiti:
elevata

Autore:
Rustan Hakansson

Grafica ed illustrazioni:
Fiore GmbH

Anno:
2019

Cities Skylines Il Gioco da Tavolo è distribuito, in Italia, da Ghenos Games (si gioca da 1 a 4 giocatori dai 10 anni in su, per una durata di circa 70 minuti a partita). Edizione internazionale a cura di Kosmos. Cities Skylines è basato sull’omonimo videogioco best-seller, sviluppato dalla finlandese Colossal Order e pubblicato da Paradox Interactive, disponibile per la maggior parte delle piattaforme videoludiche, tra il 2015 e il 2018.

Avete di fronte a voi una grandissima sfida: costruire insieme una nuova e fiorente città dove le persone siano felici. Per farlo, dovete completare una serie di traguardi (Milestone). Ogni Milestone rappresenta un determinato periodo di costruzione della vostra città e dovrete completarne una prima di iniziare la successiva. Una volta completate tutte le Milestone, la partita termina. La qualità e la capacità dei vostri sforzi in cooperazione si rifletteranno sulla Felicità dei vostri cittadini.

Potete pianificare e consultarvi quanto volete e se non sarete in grado di trovare un accordo su qualcosa, spetterà al giocatore attivo (quello di turno) prendere la decisione finale. Assicuratevi solamente di non rimanere senza soldi, o perderete tutti insieme la partita.

Setup

CARTA E CARTONE A VOLONTÀ

All’interno della scatola troverete una generosa quantità di cartone. Partendo dalle spesse plance di gioco, le numerose tessere della Zona Residenziale, Commerciale e Industriale, le varie tessere Edifici Utenza, Servizi e Unici. Passando poi per i segnalini Soldi, una plancia Amministrazione con i relativi segnalini per tenere traccia dei vari valori sulle track, un’altra piccola plancia Skyline (il tracciato felicità generale) che durante la partita sarà tenuto in posizione verticale grazie a due piedini – cespuglio (anch’essi in cartone). E, per finire, un centinaio abbondante di carte, divise in carte Costruzione, carte Edificio Unico, carte Ruolo, carte Policy, carte News, 4 carte che riassumono il turno di gioco e l’importantissima carta “Completamento di una Milestone”.

Tutti i componenti sono di ottima qualità! Il cartone è bello spesso e le carte mi verrebbe quasi da dire che non hanno alcun bisogno di essere imbustate.

Insomma, c’è parecchia carn… ehm parecchio cartone al fuo… no no no, facciamo carne e finiamola!

Esempio Mano di carte

CI VORRÀ NON POCO SPAZIO!

Il regolamento stesso permette di giocare questo titolo aggiungendo i vari materiali (che ne aumentano la complessità) partita dopo partita. In questa recensione parlerò inizialmente del gioco Introduttivo che, anche se definito appunto “introduttivo”, contiene già la maggior parte delle regole ed è in grado di mettere davanti ai giocatori una sfida non indifferente! Troverete in un paragrafo separato le regole aggiuntive.

Preparando una partita al “gioco base” bisogna rimettere nella scatola le Plance di gioco C, D e F, le carte Edificio Unico, Ruolo, Policy e News, e infine le 10 tessere Edificio Unico.

A questo punto si comincia con la preparazione vera e propria. Si posizionano le 3 Plance di gioco rimaste sul tavolo con il lato con la lettera rivolto verso l’alto. Si mette sul tavolo anche la plancia Amministrazione con tutti i relativi indicatori posizionati sullo 0 di ogni tracciato si depositano nello spazio Tesoreria segnalini Soldi per un valore totale di 12, mentre il resto dei segnalini andrà accanto alla plancia. Dividere le carte Costruzione in base al dorso e formare quindi i 3 mazzi Fase III, II, e I, di quest’ultimo distribuite anche un tot di carte ai giocatori in base al numero degli stessi, consegnando a ciascuno una carta Panoramica del Turno (tutte le carte vengono tenute scoperte). Mettete a lato del tavolo tutte le tessere Zone ed Edifici.

Ultimi preparativi sono il montaggio della Tessera Skylines (il tracciato felicità generale) con gli appositi indicatori felicità sullo 0 delle decine, e sullo 0 delle unità. Non resta che consegnare il segnalino Giocatore Iniziale e la carta panoramica “Completamento di una Milestone” al giocatore più giovane e si è finalmente pronti per iniziare!

La prima plancia è piena!

UNA VOLTA ERA TUTTA CAMPAGNA…

La prima cosa che bisogna fare in assoluto è “Iniziare una Milestone”: bisogna decidere tutti insieme quale plancia di gioco girare. Una volta deciso se ne paga il costo indicato accanto alla lettera e si capovolge. Ciò che prima era un campo verde pieno di alberi, adesso è una distesa di quadretti (caselle) che formano i Distretti. Essi sono delle aree delimitate dalle strade o dal bordo della plancia.

Da ora cominciano i turni in senso orario. Partendo dal Giocatore Iniziale ogni giocatore, nel proprio turno, deve eseguire una tra le seguenti azioni:

  • Giocare una carta Costruzione
  • Cambiare una carta Costruzione
  • Completare una Milestone

Ognuna di queste azioni è molto semplice e rapida da eseguire, questo permette un buon ritmo di gioco, che evita completamente i tempi morti.

Quando si gioca una carta Costruzione, il giocatore deve prendere la tessera dalla riserva generale e posizionarla sulla plancia in modo che non sbordi o si sovrapponga ad altre tessere. Il giocatore può girarla e ruotarla come meglio crede. Quindi pagherà segnalini Soldi e/o abbasserà/alzerà i vari indicatori sulla plancia Amministrazione come indicato sulla carta giocata. I vari tracciati su questa

plancia sono: Energia Elettrica, Acqua, Smaltimento Rifiuti, Felicità, Forza Lavoro, Inquinamento, Traffico e Criminalità. Vi lascio immaginare quali siano i valori da mantenere alti, e quali bassi!

Dopo che una carta Costruzione è stata giocata, essa si rimette nella scatola, ed è considerata quindi fuori dal gioco.

Infine il giocatore di turno pesca una nuova carta da uno dei tre mazzi a scelta (Fase I, II o III), oppure da uno dei mazzi di Cambio (ne parlo tra pochissimo) relativi a ciascuna Fase.

Se il giocatore di turno decide invece di Cambiare una carta Costruzione, prima di tutto deve pagare 2 Soldi. Poi posiziona scoperta una carta che ha in mano di fianco al rispettivo mazzo di pesca (Fase I, II o III). Le pile scoperte che così si andranno a formare, costituiscono i già citati mazzi di Cambio. Dopodiché il giocatore deve pescare una nuova carta da uno dei tre mazzi a scelta (Fase I, II o III), oppure da uno dei mazzi di Cambio relativi a ciascuna Fase. In questo secondo caso il giocatore non pescherà la prima carta, ma potrà sceglierne una passando in rassegna tutto il mazzo di Cambio.

Terza e ultima azione che il giocatore di turno può scegliere di eseguire è “Completare una Milestone”.

A differenza delle altre due azioni “Completare una Milestone” è un concetto un po’ più astratto. Diciamo che è uno dei pochi momenti del gioco in cui potrete espandere il territorio edificabile e riprendere un minimo di fiato! Nel dettaglio, il completamento di una Milestone, avviene in questo modo:

Prima di tutto c’è un prerequisito, e cioè che in ogni vostro distretto deve essere presente almeno una tessera (l’ultima Milestone della partita ne richiede 2). Poi il giocatore di turno prende il segnalino Giocatore Iniziale e completa una serie di passaggi.

  • Per ogni casella a sinistra dello “0” nelle barre di Energia, Acqua e Rifiuti, il giocatore sposta l’indicatore sulla barra della Felicità indietro di una casella.
  • Successivamente, copia il valore attuale della barra della Felicità sul tracciato della Felicità Generale (quello verticale).
  • Per ogni casella di distanza dallo “0” in cui la vostra Forza Lavoro si sposta (a destra o a sinistra) dovrà essere pagato un Soldo.
  • A questo punto, bisogna girare una nuova Plancia di gioco adiacente a una già scoperta e pagare il relativo costo. Con questa nuova plancia i Distretti attuali cresceranno!
  • A partire dal Giocatore Iniziale, ogni giocatore può compiere quante volte desidera l’azione “Cambiare una carta Costruzione”, pagando per ogni carta un Soldo, invece dei soliti 2.
  • Infine la partita riprende normalmente a partire dal possessore del segnalino Giocatore Iniziale.

Urbanizzando la seconda plancia…

LA FINE DEL MANDATO

Per completare l’ultima Milestone, e di conseguenza la partita, tutte le Plance di gioco devono essere rivelate e in ogni Distretto devono esserci almeno 2 tessere.

Dopo che è stata valutata l’ultima Milestone, bisogna guardare ancora quante caselle si hanno di distanza dallo “0” nelle barre Inquinamento, Traffico e Criminalità. Per ogni casella si riduce di 1 la Felicità Generale. A questo punto si deve guardare la tabella del successo nell’ultima pagina del Regolamento per vedere quale status si è stati in grado di far raggiungere alla propria città. Tutti i risultati nella fascia verde contano come una vittoria.

Ma quando si perde?! Semplice! Si perde immediatamente quando si devono pagare dei costi ma non si hanno abbastanza soldi nella tesoreria, quando un giocatore non può eseguire nessuna delle 3 azioni, quando la Felicità sulla Plancia Amministrazione raggiunge -5 o la Felicità Generale scende a -10.

Plancia Amministrazione

FARE I SINDACI NON È UNA PACCHIA

Fin dalla prima partita il gioco vi risulterà molto semplice. Ad ogni turno giocherete una carta Costruzione applicando i vari modificatori alla tabella Amministrazione e quindi costruirete i vari tipi di edificio. Prenderete in considerazione poche volte le altre due azioni (Cambiare carte e Completare una Milestone). Ma è proprio questo il punto, sono da prendere in considerazione eccome!

Questo è un gioco molto semplice nelle meccaniche ma difficile da vincere fin dalla modalità introduttiva! Questo non è assolutamente un difetto, anzi! Vi garantisco che vi verrà voglia di rigiocarlo più volte nella stessa sera. Ho fatto diverse partite, in solitario e in più giocatori. Il mio consiglio è quello di non giocare carte Costruzione fino a che non avrete altra scelta, ma di ponderare bene ogni singola carta vogliate giocare. Prendendo assolutamente in considerazione l’azione di “Cambiare una Carta”, perchè vi permette di esaurire prima il mazzo Fase I, giocando le carte più importanti (gli Edifici Servizi) e dandovi una bella spinta. Senza contare che le carte così scartate non vengono eliminate dalla partita, ma semplicemente messe da parte nel relativo Mazzo di Cambio. Questo vi permetterà di avere un buon vantaggio nei turni a venire, avendo pronta la carta giusta al momento giusto.

Però… c’è un però. Basandosi su una serie di mazzi di carte, vi capiteranno momenti della partita in cui non potrete costruire una strategia, se non a breve termine. L’unica cosa che potrete fare sarà adattarvi alle piccole sfide a cui vi metterà davanti il gioco, limitando i danni al minimo, in attesa dell’occasione giusta per ribaltare le sorti della città a vostro favore!

Prima partita in Solitario finita!

DUE PAROLE SUGLI SCENARI

Quando giocate gli scenari, dovete applicare tutte le regole introduttive del gioco. Oltre a queste, ci sono anche altre regole e materiali che entreranno in gioco successivamente. Gli scenari sono concatenati l’uno con l’altro: tutte le regole dello scenario 1 si applicano anche allo scenario 2, nello scenario 3 si applicano anche le regole degli scenari 1 e 2 e così via. Ecco perché è meglio giocare gli scenari nella sequenza indicata. In questo modo, imparerete gradualmente a conoscere tutte le regole. All’inizio di ogni scenario, preparate le plance di gioco indicate. A differenza del gioco introduttivo, incomincerete sempre con un capitale iniziale di 10 segnalini Soldi.

Nello scenario 1 troverete gli Edifici Unici: edifici speciali che producono benefici, ma richiedono anche molto spazio sulla plancia.

Nello scenario 2 troverete le Carte Ruolo: a inizio partita ogni giocatore ne riceve due a caso, per poi sceglierne una da tenere. Questa gli fornirà abilità speciali che potrà usare tutte le volte che vuole durante la partita.

Nello scenario 3, invece, scoprirete le Carte Policy: esse producono benefici a effetto singolo.

Nello scenario 4 vengono introdotte le Carte News: quando ne viene pescata una, viene messa a lato della plancia e per tutto il tempo che si trova in gioco produce svantaggi che limitano le scelte dei giocatori. Esistono due modi per sbarazzarsi di una carta News, ovvero completando una Milestone, oppure pescando un’altra carta News che andrà a sostituire quella attuale.

Lo scenario 5 non introduce nessun altro materiale, ma prevede di posizionare sul tavolo, all’inizio della partita, quattro plance di gioco casuali in una delle 5 configurazioni previste dal regolamento. In più si può scegliere la difficoltà con cui affrontare la partita: Principiante (si parte con 12 segnalini Soldi), Avanzato (si parte con 10 segnalini Soldi) ed Esperto (si parte con 8 segnalini Soldi).

Al termine della mia prima partita…un disastro!

CONCLUSIONE

Cities Skylines – Il Gioco da Tavolo è un Family Game ben realizzato. Alla prima lettura del regolamento potrebbe spaventarvi un po’, vi sembreranno tante le cose da ricordare, ma non è affatto così. L’ora abbondante di gioco scorre via liscia senza intoppi grazie alla semplicità intrinseca del gioco e al fatto che è totalmente cooperativo: potrete infatti discutere apertamente con i vostri compagni di partita sulla migliore strategia da adottare in quel momento. Aggiungo che, in presenza dei genitori al tavolo, il gioco adattissimo anche ai bambini. L’indicazione 10+ sulla scatola è davvero azzeccata.

La longevità è assicurata dai 5 scenari presenti che, dopo aver preso confidenza con la modalità introduttiva, aggiungeranno passo dopo passo piccole regole aggiuntive che complicheranno ulteriormente il raggiungimento della vittoria, ma aumenteranno sicuramente la soddisfazione generale.

Si ringrazia Ghenos Games per aver reso disponibile una copia di valutazione del gioco.

Ti interessa qualche altro gioco? Forse lo abbiamo già recensito…

Quelli del camioncino…

Siamo su Facebook

Yeti
Latest posts by Yeti (see all)