SINTESI

Pro: edizione deluxe, illustrazioni a colori, meccaniche semplici, target preciso, buona rigiocabilità

Contro: nessuno in particolare

Consigliato a: lettori in età preadolescenziale

Valutazione Globale
Realizzazione
Giocabilità
Divertimento
Longevità
Prezzo

Tipologia:
fumettogame

Incidenza della fortuna:
assente

Idoneità ai Neofiti:
elevata

Autore:
Manuro

Grafica ed illustrazioni:
Gorobei

Anno:
2021

Dopo la pubblicazione di Captive arriva “Hocus & Pocus” ad arricchire la collana fumettogame della Vincent Books, strizzando l’occhio questa volta ad un pubblico in età preadolescenziale.

Alla regia troviamo la coppia Manuro (testi) e Gorobei (disegni), che realizzano quest’opera pescando a piene mani dall’immaginario dei fratelli Grimm, ma lasciandosi influenzare anche da elementi provenienti dall’Oriente, in particolare dal manga dei Pokemon.

Storia ed Ambientazione

Come tipicamente troviamo nei mondi fiabeschi per bambini, l’ambientazione non è eccessivamente approfondita: “c’era molto tempo fa, nel cuore di un paese di cui tutti hanno dimenticato il nome, una scuola molto poco ordinaria”.

In questa scuola venivano istruiti bambini con un dono particolare, cioè quello di poter fare amicizia con i Favolini: animali dalle capacità straordinarie; inoltre solo gli studenti più in gamba potevano avere la possibilità di sostenere l’esame per diventare Maestri Favolini.

Voi potrete scegliere di impersonare uno dei due talentuosi studenti di questa scuola, Hocus & Pocus, per affrontare questo esame impegnativo: in particolare dovrete indagare sulla scomparsa di due bambini, che si erano recati a giocare vicino al bosco di Grimm.

Hocus & Pocus

L’accademia per diventare dei Maestri Favolini- Hocus & Pocus

Materiali di gioco

La Vincent Books ci offre il solito volume da edizione deluxe, giustificando assolutamente il prezzo un po’ più alto della media: copertina rigida, rilegatura a filo refe, 295 paragrafi con illustrazioni completamente a colori.

La manegevolezza è come sempre impareggiabile e le illustrazioni di Gorobei sono molto in sintonia con la narrazione e si prestano perfettamente anche ai numerosi enigmi visivi.

Hocus & Pocus

regole di gioco ben sintetizzate in una pagina- Hocus & Pocus

Meccaniche di gioco

Come avevamo visto anche in Captive, le Regole del Gioco sono semplicissime ed entrano tutte in una sola pagina, avendo il pregio di distrarre poco dall’avventura e di saper aggiungere quel giusto grado di interazione.

Inizialmente dovrete scegliere tra uno dei tre Pokemon, ehm scusate Favolini:
la Tramporuga: una tartaruga che può farvi saltare altissimo.
Il Rosporziere: un rospo che conserva nella sua bocca oggetti di ogni necessità.
Il Foruccellino: un uccellino con un becco che può perforare qualsiasi cosa.

Potrete sfruttare la loro peculiarità solo quando il testo ve lo chiederà e, se lo farete, dovrete subito segnare la casella ZZZ per indicare il fatto che il Favolino dorme per la stanchezza.

Hocus & Pocus

registro di gioco con l’imagine del vostro Favolino iniziale-Hocus & Pocus

Per renderlo nuovamente pronto all’azione, dovrete nutrire il vostro compagno animale con due unità del suo cibo specifico, che dovrete scovare nelle illustrazioni e raccogliere durante la vostra avventura.

Se percorrerete determinate strade, avrete la possibilità di incontrare e farvi aiutare da altri Favolini, che avranno lo stesso funzionamento di quello che sceglierete all’inizio, ma saranno in possesso di capacità differenti.

Gli Enigmi che incontrerete saranno adeguati ad un pubblico di bambini, per cui consisteranno per esempio nel contare, fare operazioni semplici e altre situazioni di simile difficoltà.

Infine ogni vostra scelta giusta sarà premiata con una o due Stelle, che determineranno il vostro grado di successo a fine partita.

Esperienza di gioco

Le favole di Grimm sono riviste in una chiave ironica e molto leggera, rendendo l’esperienza di gioco molto divertente e spensierata, in cui le scelte sbagliate non saranno mai punite, ma verranno premiate solo quelle più adeguate.

La longevità è indubbiamente considerevole, in quanto sarà necessario impiegare tempo nell’osservare bene le immagini per trovare i numeri dei paragrafi nascosti ed il cibo per il vostro Favolino; il tempo che richiederà ogni avventura si ridurrà solo quando si conosceranno a memoria tutte le illustrazioni.

La rigiocabilità è altrettanto elevata, perché le avventure affrontate con Hocus & Pocus saranno del tutto differenti tra loro e si potranno giocare anche con combinazioni diversi di Favolini.

Conclusione

In conclusione abbiamo trovato la lettura di “Hocus & Pocus” piacevole e assolutamente adeguata al suo target di riferimento.

In questo secondo volume della collana si nota anche un miglioramento nelle meccaniche di gioco, che riescono ad aggiungere quel pizzico di interattività che mancava in Captive. Possiamo solo immaginare quello che succederà con i titoli successivi…

Ti interessa qualche altro gioco? Forse lo abbiamo già recensito…

Siamo su Facebook

drwho
Latest posts by drwho (see all)