SINTESI

Pro: illustrazioni, target ben preciso, esperienza di gioco

Contro: prezzo, piccole imprecisioni nella meccanica

Consigliato a: ragazzi/e preadolescenti

Valutazione Globale
Realizzazione
Giocabilità
Divertimento
Longevità
Prezzo

Tipologia:
Fumettogame

Incidenza della fortuna:
assente

Idoneità ai Neofiti:
elevata

Autore:
C. Giove e S. Tartarotti

Grafica ed illustrazioni:
S. Tartarotti

Anno:
2020

Puoi acquistare Un Giorno da Cana su www.getyourfun.it

Alcuni sostengono che i cani sappiano apprezzare la vita molto più di noi esseri umani e questo fumetto-gioco, intitolato “un giorno da Cana“, sembra essere stato creato proprio per dimostrarcelo.

Il nome dei due autori lascia già trasparire l’ambizione della MS Edizioni nel concepire questo prodotto: il primo è Christian Giove, un ottimo Game Designer ed esperto di librogame, e l’altro è Stefano Tartarotti, stimatissimo illustratore e fumettista italiano. (Peraltro abbiamo avuto la fortuna di poter intervistare il secondo proprio all’uscita di questo volume). 

Un Giorno da Cana Librogame

La Cana scruta l’orizzonte in cerca di nuove avventure

Ambientazione e trama

Le avventure che leggeremo si svolgeranno nelle colline piacentine, dove, in un’ambientazione apparentemente bucolica, si faranno gli incontri più bizzarri e memorabili. Molti desidererebbero quattro zampe per poter scorrazzare liberi e godere appieno di questi splendidi paesaggi, ed ecco la scelta di Giove e Tartarotti di farvi impersonare proprio Lucy: una scattante ed agile cagnolina di 4 anni, conosciuta meglio come “la Cana”.

Il suo padrone, chiamato “il pelato” (per ovvi motivi), è sempre molto preso dal lavoro, così che la protagonista ha la possibilità di sgusciare ogni giorno inosservata dal giardino di casa alla ricerca costante di nuove avventure. La tenera premura della cagnolina è quella di far ritorno a casa sempre prima del tramonto, così da non far scoprire la sua assenza e non far preoccupare il suo amato padrone.

Un Giorno da Cana Librogame

La Cana torna di fretta dal suo “pelato”

Materiali di gioco

L’edizione è estremamente pregiata e robusta, giustificando un prezzo abbastanza alto; in particolare avrete tra le mani un volume di 209 pagine, con una copertina rigida in cartoncino molto spesso, nonché una rilegatura fantastica cucita a filo refe.

Come se non bastasse quanto già detto, le ispirate illustrazioni di Tartarotti sono tutte a colori, esaltando notevolmente il suo affascinante effetto evocativo.

Meccaniche di gioco

Le meccaniche di gioco hanno il pregio di essere perfettamente adatte al target giovane a cui è indirizzato il libro, nonché pensate per distrarre il meno possibile dalle illustrazioni e dal ritmo delle avventure. Esse consistono per lo più nel guidare l’esplorazione della Cana per i diversi paragrafi, come pure nel decidere le sue reazioni alle bizzarre situazioni ed incontri che si presenteranno nel frattempo.

La vostra giornata potrà essere arricchita da 4 grosse avventure, che potranno concludersi con successo oppure potranno lasciare alla Cana quella amara sensazione a fine giornata di essersi persi qualcosa di interessante. Nell’arco di queste avventure ed escursioni avrete due ulteriori obiettivi da non sottovalutare: il primo è quello di trovare sei oggetti speciali, che verranno conservati gelosamente nelle buche del giardino e potranno anche tornarvi utili in alcune situazioni; mentre il secondo è quello di scovare le 16 Upupe, nascoste con dovizia da Tartarotti nelle illustrazioni.

Infine non mancheranno alcuni enigmi di facile risoluzione, per offrire quel pizzico di interattività aggiuntiva all’esperienza di gioco.

Un Giorno da Cana Librogame

Alla fine delle mille avventure, ecco un meritato riposo- nelle vignette potrete disegnare le avventure già trascorse

Esperienza di gioco

Il senso di avventura e di libertà che si respira nella lettura di questo volume è qualcosa di eccezionale, merito soprattutto della grande competenza dei due autori, capaci di integrarsi ed esaltarsi a vicenda in maniera sopraffina. I diversi incontri, le scoperte, così come le 4 avventure non sono affatto banali e sono sempre alleggerite da un pizzico di ironia.

Un Giorno da Cana Librogame

Arrivederci! Speriamo di rivederti presto!

La longevità e la rigiocabilità sono più che soddisfacenti, perché avrete parecchio da esplorare e perlustrare prima di risolvere tutte le sfide con successo.

Ci sono solo due piccoli nei in questo magnifico prodotto: il primo è proprio del mezzo artistico del fumetto-gioco in generale, in cui lettore si trova continuamente girare le pagine, essendoci una brevissima durata di lettura dei singoli paragrafi; il secondo appartiene a questo volume in particolare, in quanto non è stato pensato alcun sistema per tenere conto delle avventure e degli incontri avvenuti in precedenza, costringendo ad affrontare più volte dialoghi e situazioni già conosciute.

 

Conclusione

Un giorno da Cana ci è piaciuto davvero tanto, e non potrà che essere adorato da tutti gli stimatori del bravo Tartarotti. Ci auguriamo di cuore che il duo Tartarotti-Giove dia vita a un sequel.

Nonostante il libro sia perfettamente adatto per lettori e lettrici in età preadolescenziale, riteniamo che, per la sua qualità e con un giusto approccio mentale, sia assolutamente apprezzabile ad ogni età.

Puoi acquistare Un Giorno da Cana su www.getyourfun.it

Ti interessa qualche altro gioco? Forse lo abbiamo già recensito…

Siamo su Facebook

drwho