Paolo, “il Facilitatore”

autore

<<<guarda tutti gli articoli pubblicati su questo sito>>>

Emmepi14

É dal febbraio del 1977 che prova a crescere. Giura che prima o poi ce la farà.
Ma senza fretta.
Nel frattempo ha testato (e vuole continuare a farlo) tutto quello che ha a che fare con il gioco: Olivetti prodest PC128, Atari, Intellevision, Amiga, Magic The Gathering, D&D, giochi di parole, giochi d’acqua… poi, i GdT.
E qui è iniziato il ciclo difficile: corteggiamento, innamoramento, ossessione, dipendenza, ossessione, innamoramento.

In mezzo, il copywriting, la grafica, il design, la fotografia, 1 moglie, 3 figli, 3 cani e 2 tartarughe.

Dai gusti variabili come le stagioni, passa volentieri di polline in polline come le api: cubetti, dadi, strategia, caciara, party game. “Datemi il gruppo giusto, e vi setappo il mondo”. Iniziato a predicare nel deserto, ha visto il suo gruppo arrivare presto a una ventina di persone che regolarmente si trovavano per condividere esperienze ludiche.

Da lì si sono staccati altri gruppi e ora i piccoli sono cresciuti e camminano da soli. Fosse stato un sistema “multilevel”, sarebbe ricco… anzi, sarebbe ancora povero per la sua compulsione all’acquisto di giochi.

Un giorno giocherà anche tutti i giochi (che ha stivato stile formichina, “che si sa mai l’inverno sia rigido”). Prima o poi ce la farà. Ma senza fretta di crescere.