SPIELBOX” è forse la rivista sui giochi da tavolo più nota al mondo. Iniziò infatti le sue pubblicazioni nel 1981 e da allora ogni due mesi fu sempre un punto di riferimento per tutti i giocatori che … conoscevano la lingua tedesca! Fortunatamente dal 2010 viene pubblicata anche una versione in inglese (che non è necessariamente identica a quella in tedesco) e questo ha permesso una sua diffusione ancora più capillare.

La caratteristica più apprezzata dai lettori, oltre alla lettura di equilibrate recensioni fatte da giocatori molto esperti, è che ogni titolo proposto riceve un voto da 1 a 10 non solo dall’articolista, ma anche da parte di altri redattori, per cui il valore medio è abbastanza coerente. Ogni numero conteneva solitamente qualche “omaggio”: un gioco in inserto, una plancia di tessere per varianti di giochi esistenti, delle carte , ecc. ma dal 2017 queste offerte si sono molto rarefatte ed il grosso dei “goodies” viene concentrato sul settimo ed ultimo numero dell’anno, disponibile solo per gli abbonati.

Ad ogni modo anche in questo sesto numero del 2019 è stato inserito un “omaggio” consistente in cinque carte per il gioco Race for the Galaxy.

Come sempre le pagine della rivista ci offrono le recensioni di alcune novità uscite negli ultimi mesi fra cui vogliamo segnalarvi, insieme al voto medio ottenuto dai redattori della rivista, i seguenti: Deep Blue (voto medio 7,33), The Crew: The Quest for Planet Nine (8,57), Die Inseln im Nebel (6,75), Downforce, Cities: Skylines – The Boardgame (6,00), Minecraft: Builders & Biomes (6,50), Carnival of Monsters (6,28), Res Arcana (7,62), Century: A New World (6,25), Foothills (6,00), Rise of Tribes (6,66), Watergate (7,25), Obsession (8,33) e Ancient Civilizations of the Inner Sea (4,50).

Seguono altri giochi trattati in maniera meno esaustiva, per grandi (Dice Forge: Rebellion, Pole Position, Mandala, Moneybags, Spies & Lies) e per bambini.

Completano la rivista un articolo di Andreas Becker sui giochi per PC che vengono adattati ai boardgames, un altro di Jochen Corts sui Giochi con pezzi nascosti, uno più breve di Mathias Hardel che critica l’utilizzo della definizione “Conflict simulation” nei giochi di simulazione, un’intervista all’autore Matthias Cramer, un ricordo di Francis Tresham (autore di capolavori come 1829, 1830, Civilization, ecc. scomparso il 23 ottobre 2019), alcune considerazioni sui locali di Essen adibiti alla fiera ed una variante per Ab durch die Mauer del solito Christwart Conrad.

Per maggiori dettagli clicca qui sotto:

e potrai vedere l’elenco di tutti gli articoli pubblicati e dei loro autori

Obelix

Pietro, “BigCream”

vedi la biografia>>
Obelix

Latest posts by Obelix (see all)