SINTESI

Pro:  Presa in mano (letteralmente) facile e spiegazioni brevi e chiare complete di esempi per eliminare gli eventuali piccoli dubbi. Una partita dura dai 20 ai 30 minuti e viene subito voglia di fare una rivincita. Buono il sistema di utilizzare le carte sia come statue che come “risorse” a seconda del verso con cui sono posate in tavola.

Contro:  su tre carte del gioco sono stampate delle monete da ritagliare prima dell’uso, ma visto che sarebbe venuto fuori un mezzo “pasticcio” utilizzando le forbici noi abbiamo preferito utilizzare 13 monete vere (da 5 cents). Sarebbe stato forse meglio usare delle “banconote” rettangolari, più facili da ritagliare.

Consigliato a:  Ragazzi, famiglie, giocatori occasionali, assidui o esperti. Il fatto che lo abbiamo classificato come “facile” non significa che il gioco non abbia le sue qualità per piacere un po’ a tutti, soprattutto se lo consideriamo un “filler” da utilizzare come … antipasto in attesa che arrivino altri titoli più impegnativi.

Valutazione Globale
Realizzazione
Giocabilità
Divertimento
Longevità
Prezzo

Idoneità al solitario:
assente

Incidenza della fortuna:
bassa

Idoneità ai Neofiti:
buona

Autore:
Francesco Testini

Grafica ed illustrazioni:
Davide Corsi

Anno:
2019

La rivista italiana IO GIOCO è diventata ormai una realtà interessante nel panorama ludico italiano ed è diventata un appuntamento costante per trovare le ultime notizie sul nostro hobby e diverse recensioni in ogni numero. In questo fine 2019 la redazione ha offerto ai nuovi abbonati la possibilità di ricevere  Guildraft e/o Xi’an Prestige, due giochi di carte nati apposta per questo occasione. L’abbonato sceglie liberamente quale dei due ricevere gratuitamente, ma può anche optare per prenderli entrambi con solo qualche euro in più: vi invitiamo dunque ad informarvi in Redazione per avere maggiori dettagli.

Xi’an Prestige, ideato da Francesco Testini, deriva direttamente dal gioco da tavolo Xi’an (pubblicato nel 2017 da Pendragon Game Studio e firmato dal duo Marco Legato e, appunto, Francesco Testini). Come il predecessore ha come argomento il famoso ritrovamento nella zona di Xi’an dell’Esercito di Terracotta (8.000 guerrieri e 100 cavalli a misura naturale) fatto costruire dall’imperatore cinese Qin Shi Huang nel terzo secolo avanti Cristo per farsi accompagnare … nell’al di là.

Xi’an Prestige però è stato adattato per due soli giocatori (anziché i quattro del gioco originale) di età da 10 anni in su e dura al massimo una mezzora, quindi è un ottimo filler quando si arriva troppo presto al club e si devono aspettare gli altri.

I componenti

I componenti

Unboxing

Come abbiamo anticipato, e come si vede nella foto, Xi’an Prestige è un gioco di carte e nella scatolina ce ne sono in totale 55:

  1. – 36 carte “Statua di terracotta”;
  2. – 9 carte “Personaggio”;
  3. – 6 carte “Equipaggiamento”,
  4. – 4 carte con delle monete e un segnalino “primo giocatore” (da ritagliare)

Le istruzioni, molto chiare e con esempi esplicativi, sono stampate (a colori) sulle due facciate di un foglio A4. Le carte (stampate da Modiano, sinonimo di grande qualità) sono robuste e lavabili, ma consigliamo di proteggerle con delle bustine trasparenti.

Preparazione del tavolo

Preparazione del tavolo

Preparazione (Set-Up)

La foto qui sopra vi mostra come viene “apparecchiato” il tavolo di Xi’an Prestige:
Ogni giocatore riceve una carta Personaggio (da tenere nascosta) che rappresenta un obiettivo per fare Punti Vittoria (PV) extra a fine partita. Riceve anche una carta “Guerriero” da posare sul tavolo “a testa in giù”, per mostrare la risorsa stampata sul fondo.
Si rimettono poi nel mazzo gli 8 Personaggi rimasti e i 6 Equipaggiamenti, si mescola bene il tutto e si posano sul tavolo, scoperti, quattro gruppetti di tre carte ciascuno (che chiameremo “tris”).
Si assegnano infine 4 monete ad ogni giocatore e si mettono le 5 restanti in riserva: eccoci pronti a giocare.

Una partita ormai verso la fine

Una partita ormai verso la fine

Il Gioco

Nel suo turno ogni giocatore esegue una delle seguenti azioni:

  1. Prendere una carta da uno dei quattro gruppetti sul tavolo: se è la prima di un “tris” il giocatore deve posare una moneta sulle altre due; se è la seconda deve spostare la moneta dalla carta scelta alla terza carta; se infine è la terza (ed ultima) il giocatore la prende ed incassa anche le due monete. Poi deve subito riforma il tris prendendo tre nuove carte dal mazzo.
  2. Se non ha più monete e nemmeno i requisiti per acquistare una statua (perché gli mancano alcune risorse del colore giusto) il giocatore può passare per ottenere due monete dalla riserva: se la riserva è vuota prende le monete… direttamente all’avversario. In ogni altro caso è obbligatorio eseguire l’azione (a).

Le carte prese possono essere giocata in modi diversi a seconda del tipo scelto, per cui è bene dare loro un’occhiata preliminare.

Le carte “Guerriero di Terracotta”

Le carte “Guerriero di Terracotta”

La foto qui sopra mostra alcune carte “Guerriero”: ce sono 32 in quattro colori (giallo, verde, blu e rosso) più 4 carte “bianche” (come quella in basso a destra) che possono essere acquistate con un qualsiasi mix di 7 risorse (colori). Ogni carta è caratterizzata da:

  1. un valore in PV (le due icone dorate in alto a sinistra);
  2. un simbolo in alto a destra (lancia, arco, spada, cavallo e ventaglio)
  3. Un disegno del guerriero con 5 gemme colorate (in varie combinazioni) al fianco. Esse rappresentano il “costo” per acquistare la statua. Le carte a fondo bianco con il simbolo del ventaglio rappresentano forse i dignitari e per questo costano di più;
  4. Una gemma colorata (gialla, verde, blu e rossa) in una losanga scura nella parte bassa della carta.

I Guerrieri vengono giocati a testa in giù per formare una nuova colonna di gemme (ogni colore deve avere la sua colonna) oppure per allungarne una già aperta: esse serviranno in seguito per acquistare le statue, pagando il loro valore con le gemme.

Le carte Personaggio

Le carte Personaggio

Le carte “Personaggio” di Xi’an Prestige mostrano invece diversi cortigiani dell’Imperatore e rappresentano in pratica degli “obiettivi” per ottenere più PV a fine partita. Nella foto qui sopra riconosciamo, per esempio, l’Artigiano (prima in alto a sinistra) il quale assegnerà 2 PV per ogni statua col simbolo dell’arco; in basso a destra invece vediamo l’Esattore, il quale assegnerà 1 PV per ogni moneta rimasta in cassa; e così via. Per acquisire una carta Personaggio è però indispensabile avere almeno 3 monete in cassa (come segnalato nell’angolo in alto a sinistra) all’inizio del proprio turno: attenzione però, queste monete costituiscono solo una condizione preliminare e non devono essere pagate in aggiunta al normale costo di acquisto delle carte!

Naturalmente la carta Personaggio ricevuta all’inizio servirà ad indirizzare le prime fasi della vostra partita, soprattutto per cercare di acquistare le statue con il simbolo indicato nell’obiettivo. I Personaggi possono essere tenuti in mano (per avere ulteriori obiettivi a fine partita) oppure giocati subito (a testa in giù) per aggiungere gemme ad una delle colonne (come vedete nella foro ogni personaggio possiede più gemme).

Le carte Equipaggiamento

Le carte Equipaggiamento

Le carte “Equipaggiamento” infine mostrano armi o mezzi di trasporto: se utilizzate immediatamente esse assicurano al possessore 1 o più monete ed un’azione bonus. La prima carta in alto a sinistra nella foto, per esempio, ci fa vedere delle frecce e regala tre monete al suo possessore; quella in basso a destra regala 1 moneta e permette di giocare subito un altro turno; e così via per le altre.

Anche queste carte mostrano un simbolo nella parte bassa (questa volta però si tratta di un mausoleo) e quindi possono essere giocate anch’esse “a testa in giù” per mostrare quel simbolo: a fine partita il giocatore otterrà 1-3-6-10 PV se avrà accumulato 1-2-3-4 carte mausoleo.

Dopo aver messo da parte un certo numero di gemme colorate (nelle colonne di guerrieri a testa in giù) i giocatori possono finalmente cominciare ad acquistare delle statue: l’azione è la stessa (scelgo una carta da un gruppetto e pago, sposto o incasso le monete) ma il guerriero viene messo in una colonna a parte “a testa in su”. Subito dopo il giocatore deve però prendere una (minimo) o più carte “gemma” fra quelle usate per l’acquisto, la/le gira sul retro e la/le mette sopra alla statua appena costruita: ognuna di esse vale 1 PV aggiuntivo, ma toglierne troppe significa ridurre la capacità di acquisto nei turni successivi, quindi bisogna usarle oculatamente.

Un esempio di gioco

Un esempio di gioco

Nella foto qui sopra, presa durante una partita, vediamo che il giocatore ha ancora 10 gemme a disposizione (3 blu, 2 verdi, 2 gialle e 3 rosse) ed ha già acquistato due statue (le vedete a destra con i 2 PV e solo 1 PV extra per ognuna perché il giocatore ha deciso di mantenere una buona scorta di gemme per i turni successivi). Sul lato sinistro si vedono inoltre 3 carte Mausoleo (che quindi garantiscono già 6 PV). Nel suo turno il giocatore potrebbe acquistare, per esempio, una qualsiasi delle tre carte del tris di sinistra: ha infatti le tre monete per poter scegliere il Personaggio e può dunque pagarne due per prendere una carta. In particolare potrebbe acquistare quella di sinistra come statua (servono 3 rossi, 1 verde ed 1 blu, tutti già in suo possesso) prendendo poi una rossa per accompagnare la statua ed ottenere 1 PV extra. Oppure potrebbe prendere quella di destra ed usarla come gemma verde nella sua seconda colonna, in preparazione ad un futuro acquisto, dato che quasi tutte le statue hanno un costo di 2-3 gemme per colore, in varie combinazioni e che a lui manca una seconda gemma verde.

La partita a Xi’an Prestige finisce quando non è più possibile rimpiazzare le carte di un tris perché il mazzo si è esaurito. I giocatori sommano allora i PV delle statue ed aggiungono quelli dovuti ai Personaggi ed al Mausoleo. Vince chi ha il totale più alto.

Qualche considerazione

monete ed il segnalino Primo Giocatore

Le carte con le monete ed il segnalino Primo Giocatore da ritagliare.

Da quanto abbiamo detto sopra si deduce che Xi’an Prestige è un gioco di “opportunità”.

E’ vero che le carte obiettivo (i Personaggi) possono indirizzare inizialmente i giocatori, ma poi bisogna semplicemente valutare le opportunità che si presentano al proprio turno e decidere quale sia la migliore.

Nelle prime fasi della partita sarà quasi sempre necessario accumulare il maggior numero possibile di gemme colorate per poi affrontare la parte centrale e finale con le risorse necessarie ad acquistare le statue.

I Personaggi sono piuttosto importanti: da una parte infatti possono essere conservati in mano per ottenere dei PV bonus a fine partita (e spesso sono proprio questi punti a fare la differenza) ma dall’altra possono essere aggiunti alle colonne delle gemme dando sempre dei valori superiori a quelli delle altre carte: in generale potremmo dire conviene prendere i Personaggi per il bonus finale, ma se in campo ce ne è uno che “farebbe comodo” all’avversario meglio toglierlo di mezzo ed utilizzarlo rovesciato per raccogliere più gemme.

La scatolina del gioco

La scatolina del gioco

Per quanto riguarda gli Equipaggiamenti noi preferiamo usarli sul lato “Mausoleo” per fare una manciata di punti extra a fine partita, ma a volte è necessario giocarli per fare danno. Per esempio se un giocatore possiede già il cavallo ed ha l’opportunità di prendere anche la spada (o viceversa) potrà rubare una statua all’avversario (per un delta di 4 PV, 2 in meno al nemico e 2 in più a lui, e non sono pochi).

Vedi scheda gioco su Big Cream

In ogni caso le partite a Xi’an Prestige sono veloci ed intriganti, con un buon livello di interazione fra i giocatori, impegnati non solo a controllare il loro gioco, ma anche a cercare di ostacolare quello dell’avversario.

Ringraziamo IO GIOCO per aver reso disponibile una copia di valutazione del gioco ma soprattutto per proporre agli abbonati due giochi intelligenti, divertenti e niente affatto scontati.

Ti interessa qualche altro gioco? Forse lo abbiamo già recensito…

Obelix

Pietro, “BigCream”

vedi la biografia>>
Obelix

Latest posts by Obelix (see all)