SINTESI

Pro:   Facile. veloce e con la particolarità di essere un gioco “legacy” pensato per i più giovani. Grafica perfettamente a tema. 

Contro:   Per quanto sia comunque rigiocabile, il fatto che sia un gioco legacy pesa sulla longevità. Il costo, decisamente molto abbordabile lo rende comunque davvero appetibile.

Consigliato a:    Se volete mettere intorno ad un tavolo un gruppo di adolescenti, anche neofiti,  avete trovato il gioco che fa per voi. 

Valutazione Globale
Realizzazione
Giocabilità
Divertimento
Longevità
Prezzo

Idoneità al solitario:
elevata

Incidenza della fortuna:
buona

Idoneità ai Neofiti:
elevata

Autore:
Annick Lobet

Grafica ed illustrazioni:
Nikao

Anno:
2018

Zombie Kidz “Evolution é distribuito, in Italia, da Oliphante2 (si gioca da 2 a 4 giocatori dai 7 anni in su, per una durata di circa 15 minuti a partita). Edizione internazionale a cura di Scorpion Masqué.

La vostra scuola è invasa dagli zombie, gli insegnanti sono nel panico più totale e voi, prodi studenti, siete l’unica speranza! Tocca a voi infatti, riunirvi e collaborare per sconfiggere le numerose orde di orribili non-morti che minacciano le vostre preziose ore di studio! Un gioco di cui, a nostro parere, non si è ancora parlato abbastanza, benchè sia uscito già da molti mesi. E quindi, parliamone!

Gli studenti

Gli studenti cacciatori di zombie

L’OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE, E LA OTTIENE!

Aprendo la scatola di Zombie Kidz Evolution, si rimane molto colpiti dalla grande qualità generale. A partire dal regolamento, che qui, invece, è definito “Il Manuale del Cacciatore di Zombi”, passando poi per i vari segnalini in cartone spesso rappresentanti buffi personaggi in stile videogame, la coloratissima plancia di dimensioni appropriate, un dado zombi, ma soprattutto, le 13 buste sigillate da aprire solo quando il gioco stesso ve lo dirà. Esatto! Non è un gioco come gli altri, ma un “Legacy per ragazzi”!

Partendo da un regolamento semplicissimo, infatti, partita dopo partita potranno essere aperte queste misteriose buste, che aggiungeranno progressivamente nuove piccole regole in grado di rendere il gioco sempre più interessante.

Ultimo appunto riguardo ai componenti: l’inserto all’interno della piccola scatola è veramente comodo, adatto a riporre tutti i materiali in modo organizzato, senza il rischio che si spargano in giro. Insomma: componentistica super-promossa!

Setup

Setup

PREPARARSI ALLA BATTAGLIA E’ SEMPLICISSIMO

In 2 giocatori si utilizza il lato “notte” della plancia, mentre in 3-4, il lato “giorno”. La mappa di gioco rappresenta la scuola vista dall’alto: essa è divisa in 5 zone “interno” e 4 zone “Portale”, posizionate ai 4 angoli della plancia. Proprio in questi 4 angoli, a inizio partita, vengono piazzati 4 zombi casuali.

I 4 zombi rimanenti vengono messi in fila a lato della plancia, insieme al dado e ai segnalini “lucchetto”. Ogni giocatore sceglie un personaggio tra i quattro disponibili e lo posiziona al centro della scuola. Tutto pronto! Andiamo a prendere a calci qualche non-morto!

COME RESISTERE A UN ORDA ZOMBESCA

All’inizio del proprio turno, il giocatore lancerà il dado e posizionerà il primo zombi della fila, nella zona indicata dal colore del dado. Dopodichè, potrà decidere se muovere il proprio personaggio attraverso una porta o lasciarlo nella zona in cui già si trova. Se, al termine di questa fase di movimento, il personaggio si trova in una zona con 1 o 2 zombi, questi vengono eliminati e rimessi nella fila a lato della plancia.

Importantissimo: non si può entrare o rimanere in una zona contenente 3 o più zombi. Nel momento in cui due giocatori, alla fine del proprio turno, si trovano nella stessa zona Portale, possono darsi il cinque e chiudere così la zona, posizionandoci sopra un segnalino lucchetto. Quando tutte e quattro le zone Portale saranno “chiuse” da un lucchetto, tutti i giocatori vinceranno. Se invece, un giocatore, tramite il lancio del dado, deve posizionare uno zombi sulla plancia, ma non ve ne sono più nella fila, tutti i giocatori perdono.

Il manuale e alcune buste

Il manuale e alcune buste che aggiungono altre regole

DA QUI IL SOTTOTITOLO “EVOLUTION”

E ora arriva la parte migliore! Quando finisce una partita, non importa che i giocatori abbiano vinto o perso, si colloca un adesivo cervello sul tracciato di progressione, mostrato sul retro del regolamento. In più, se i giocatori hanno completato con successo una missione, viene collocato un adesivo trofeo sull’apposito tracciato, e un’altro nello spazio previsto sull’elenco missioni. Se vengono completate tutte e 3 le missioni di un gruppo, si colloca un adesivo trofeo sul tracciato e un secondo adesivo accanto al gruppo di missioni completate.

Ogniqualvolta si attacca un adesivo su una casella del tracciato, e questa presenta l’icona di una busta, si prende, dalla scatola, la busta con il numero corrispondente. Ovviamente lasceremo a voi il piacere di scoprire il loro contenuto, ma a grandi linee saranno materiali di gioco aggiuntivi, adesivi con nuove missioni, nuove regole e altro ancora! Il gioco si evolverà!

Partita in corso

La Battaglia infuria: chiusura del secondo portale

QUESTO PICCOLO GIOCO VI STUPIRÀ

Alle prime due o tre partite, siamo sinceri, vi sembrerà un giochino fin troppo semplice. Ci vorranno 5, 10 minuti al massimo, per concludere una partita. Ma dopo che avrete aperto la prima busta, scoprirete il vero senso del gioco.

Principalmente giocherete per completare missioni e progredire con gli adesivi lungo il tracciato. Aprirete sempre più buste. I vostri personaggi cambieranno. Gli zombi cambieranno. Le missioni vi metteranno sempre più alla prova. Il gioco si evolverà, e voi con lui!
Zombie Kidz Evolution è un titolo che può essere proposto davvero a chiunque, soprattutto ai neofiti. Il suo target è chiaramente family, e direi che ha fatto centro. Lo abbiamo fatto provare ad un gruppo di ragazzini sui 10 anni, e ne sono rimasti completamente stregati. Si sono divertiti un mondo. Gli è piaciuto soprattutto il lato collaborativo del gioco, il fatto di dover coordinare le loro mosse per sconfiggere un nemico comune. E’ proprio un titolo da scoprire e da vivere insieme.

Zombie e regole

Man mano aumentano Zombie e regole

Il titolo è rigiocabile proprio per sua natura. Anche perchè, per godere appieno di Zombie kidz, devono essere fatte più e più partite, esplorando il gioco fino all’ultima busta. Alcune missioni vi chiederanno, inoltre di giocare una partita un mese dopo la prima, un’altra missione vi chiederà di farlo dopo tre mesi. E quando avrete completato con successo tutte le missioni del regolamento, arrivando anche alla fine del tracciato di progressione, potrete comunque rigiocarlo utilizzando tutte le regole, o solo una parte, a vostra scelta. La rigiocabilità è assicurata!

In conclusione, questo gioco ci è piaciuto davvero molto. Esplorandolo, andando oltre la punta dell’iceberg, potrete scoprire un gioco molto interessante, non banale, in cui la collaborazione tra i giocatori è la vera chiave di volta di un prodotto confezionato in modo impeccabile e che “centra” perfettamente il suo target.

Ti interessa qualche altro gioco? Forse lo abbiamo già recensito…

Quelli del camioncino…

Siamo su Facebook

Yeti
Latest posts by Yeti (see all)