SINTESI

Pro: un gioco per esperti raffinato e senza età.

Contro: piuttosto articolato, abbastanza astratto.

Consigliato a: giocatori “scafati” e amanti di Feld tutti.

Valutazione Globale
Realizzazione
Giocabilità
Divertimento
Longevità
Prezzo

Idoneità al solitario:
sufficiente

Incidenza della fortuna:
assente

Idoneità ai Neofiti:
bassa

Autore:
Stafan Feld

Grafica ed illustrazioni:
K. Franz, S. Hartman

Anno:
2010 (2020)

La scatola di Luna

La scatola di Luna

Luna è un gioco da tavolo per 1-4 giocatori di Stefan Feld, autore di moltissimi giochi di grande successo, come I Castelli della Borgogna (e il futuro I Castelli della Toscana) e Bruges; presentato in origine nel 2010, è stato recentemente ripubblicato in versione localizzata da MS Edizioni. Si tratta di un gioco piuttosto complesso e scacchistico, e per una volta riteniamo l’età minima di 12 anni riportata sulla scatola un pizzico ottimistica. I giocatori impersonano altrettanti ordini religiosi fedeli al culto della Luna, la cui sacerdotessa si sposta tra le sette isole sacre, dove si ergono i santuari a lei dedicati dai seguaci. Ogni ordine ambisce a diventare il più prestigioso per poter decidere chi sarà la nuova sacerdotessa, e per farlo cercherà di introdurre i propri novizi (meeples/lavoratori) nel tempio e nel consiglio, oltre a farli viaggiare tra le isole sacre cercando di sottrarli all’influenza nefasta dell’Eretico e di ottenere le risorse necessarie per dominare (i segnalini Favore). Un gioco di dieci anni fa può essere ancora attuale? Scopriamolo insieme.

Partita in due a Luna

In due Luna è molto scacchistico, una vera sfida per le meningi!

Unboxing

Salvo qualche cambiamento cromatico minore, ci sembra che questa nuova edizione rispetti sostanzialmente quella originale. A livello ergonomico nulla da eccepire, ma a essere onesti la grafica stilizzata (dello stesso autore di Agricola e Le Havre, Klemens Franz, e oggettivamente simile) non ci ha fatto gridare al miracolo. Il tabellone è componibile come un “puzzle”, e deve essere circondato dalle sette isole sacre, ma fortunatamente i giocatori non hanno plance individuali e non ci sono carte, per cui è possibile giocare senza problemi su un tavolo anche non particolarmente grande.

Unboxing di Luna, MS Edizioni

Unboxing di Luna, MS Edizioni

Simpatici i meeple dei lavoratori, ma scomoda l’assenza di un tracciato segnapunti, sostituito da gettoni influenza di valore 1, 3, 5 e 10, che vi troverete a scambiare spesso e volentieri.

Il gameplay

Si monta l’isola centrale ponendo al suo centro a faccia in su un numero di tessere “pavimento” (quelle con gli esagoni) pari al numero dei giocatori, mentre le altre sono posizionate rovesciate sul retro. Le tessere tempio da 1 a 4 sono assegnate casualmente ai giocatori, una a testa, mentre le rimanenti vanno disposte in ordine decrescente lungo il sentiero che si snoda intorno all’isola, intervallate da tessere Custode di valore decrescente man mano che ci avviciniamo all’ingresso del tempio. In pratica, giocando in X giocatori, troveremo X tessere tempio seguite dal primo segnalino Custode di valore 6, poi altre X seguite da quello di valore 5, e così via, fino alla porta del tempio, che raggiungeremo nel sesto e ultimo turno di gioco, che precede il calcolo finale dei punti. Il segnalino col Custode va quindi posizionato sulla prima tessera Custode, quella di valore 6. I giocatori posizionano nel tempio la tessera tempio ricevuta con sopra un tomo sacro e un proprio novizio. Le 4 candele (che diventano 3 giocando in 2) vanno poste nell’apposito slot sull’isola principale, avendo cura di mettere quella che fa guadagnare anche un punto influenza per ultima. Su ogni isoletta sacra posizioneremo un numero di segnalini Favore corrispondenti all’isola pari al numero dei giocatori: ogni giocatore può averne al massimo uno per ogni tipo, per cui saranno sempre sufficienti per tutti.

Setup per tre

Setup per tre persone.

Il setup di Luna prevede una configurazione predefinita per i principianti, che consente di fare le prime partite senza dover conoscere in anticipo le possibili strategie per il piazzamento iniziale. In generale i giocatori dispongono le isole sacre in ordine casuale, quindi mettono Eretico, Sacerdotessa e Costruttore su tre isole a caso; poi hanno la possibilità di piazzare un santuario a testa su un’isola sacra (devono essere isole diverse), e 4 coppie di novizi su altrettante isole (non possono metterli sulla stessa isola in cui hanno posizionato il santuario). Per ogni giocatore esistono quindi due isole su cui inizialmente non sono collocati propri pezzi: prendono da tali isole un segnalino Favore. Infine, ogni giocatore prende 5 punti influenza di partenza (l’Eretico può farne perdere fin dal primo round). I giocatori posizionano il segnalino rotondo sulla prima posizione del Consiglio, col numero 0, in modo da formare una pila con i segnalini in ordine inverso rispetto a quello di turno.

Durante ciascuno dei sei round i giocatori svolgono una azione a testa, fino a quando un giocatore “soffia” sull’ultimo segnalino candela, quello che conferisce un punto influenza bonus: a quel punto, il turno finisce immediatamente e diventa primo giocatore quello alla sinistra di chi ha spento la candela.

Le azioni possibili in Luna sono oggettivamente numerose: la maggior parte di esse richiede l’attivazione di due novizi presenti su una delle isole sacre, che saranno di conseguenza spostati dall’isola e di solito disattivati, posizionandoli nel tempio centrale o subito fuori da una delle isole (in genere quella su cui erano inizialmente). La presenza di un santuario permette di risparmiare un novizio svolgendo due azioni importanti durante il gioco. Vediamo nel dettaglio:

Player aid di Luna

Player aid con le molteplici azioni di Luna.

Favore del sacerdote

Permette di attivare due novizi per ottenere un segnalino Favore dall’isola; entrambi vengono disattivati. Come vedremo, questi segnalini bonus sono molto importanti e ci troveremo talora a usarne uno solo per riappropriarcene immediatamente con questa azione. E’ possibile avere al massimo un segnalino per tipo.

Reclutamento

Il giocatore attiva due novizi da un’isola e ne aggiunge un terzo, anch’esso inattivo, dalla propria riserva. Avere novizi extra è un ottimo investimento nei primi round della partita, ed è sempre un’ottima azione di ripiego. Possono essere “assunti” fino a 4 novizi aggiuntivi.

Santuario

Il giocatore usa un segnalino santuario su un’isola in cui ha due novizi attivi e dove è presente il Mastro Costruttore per erigere un Santuario, che permette di svolgere le azioni Favore e Promozione con un solo novizio, e fa ottenere 4 punti extra a fine partita. Costruire numerosi santuari è un ottimo investimento, soprattutto sulle isole con le azioni più “gettonate”.

Il Costruttore - Luna

La presenza del costruttore permette di costruire santuari sull’isola.

Erbe

Il giocatore scarta un segnalino Erbe per riattivare uno o due novizi da una singola isola a scelta.

Viaggio

Permette di riposizionare i novizi attivi su una o più isole, disponendoli inattivi “al largo” di altre isole. In sostanza sacrificate una loro attivazione per cambiarli di isola. Inefficiente rispetto all’uso dei segnalini barca e marea, ma comunque utile in caso di emergenza.

Marea

Permette di usare un segnalino marea per riposizionare tutti i novizi inattivi su altre isole (lasciandoli ovviamente inattivi).

Isola della marea

L’isola del segnalino Marea è molto ambita, come anche quella della Nave: il posto ideale per un bel tempio!

Barca a vela

Il giocatore scarta un segnalino barca a vela per spostare uno o due novizi attivi su un’altra isola, questa volta lasciandoli attivi! E’ con ogni probabilità una delle azioni più utili.

Espulsione

Visto che l’Eretico a fine round fa perdere punti influenza per i novizi attivi e inattivi sulla sua isola (pari al loro numero più uno), possiamo decidere che sia meglio sacrificare novizi per spostarlo su un’altra isola! Possiamo spostarlo in senso orario di un numero di isole pari a quello dei novizi che abbiamo attivato per svolgere questa azione. Ottima mossa per rompere le uova nel paniere a un avversario che abbia concentrato i suoi novizi su un’isola adiacente…

Il temutissimo Eretico!

Il temutissimo Eretico!

Novizio virtuale

Non è una vera e propria azione: semplicemente potete usare un segnalino novizio per sostituire un meeple nello svolgere una delle altre azioni.

Meditazione

Ovvero “soffiare” virtualmente sulla candela, avvicinando la fine del round. Si noti che è l’unico modo per passare durante il proprio turno, e che non comporta l’estromissione del giocatore dal round in corso (ovvero se lo desidera il giocatore può riprendere a svolgere azioni quando torna a essere il suo turno). Far concludere il round premia con un punto influenza, ma significa anche giocare per ultimi nel round successivo…

Promozione

Il nome di questa azione risulta poco mnemonico per i giocatori, ma si tratta semplicemente di attivare due novizi, come sempre, per “spedirne” uno sul tracciato, su una tessera tempio. Solo le tessere che PRECEDONO il segnalino custode sono utilizzabili; inoltre, il simbolo sulla tessera deve coincidere con l’isola di provenienza dei novizi. La tessera scelta è prenotata in modo permanente dal giocatore in questione, che potrà successivamente posizionarla nel tempio con l’azione Santificazione. Si tratta di un’azione molto importante e molto delicata, perché scegliere la tessera giusta al momento giusto è cruciale, come capiremo tra poco.

Usando un segnalino Corruzione potete scegliere una tessera successiva rispetto al segnalino custode, ovvero prima ancora che sia disponibile!

Santificazione

Consiste nel prelevare una tessera tempio prenotata con la Promozione e il novizio relativo dal tracciato del tempio e posizionarli all’interno del tempio, sulla casella corrispondente alla tessera. Il giocatore prende immediatamente punti influenza pari al numero riportato sulla tessera Custode, più un punto per ogni novizio avversario scacciato, ovvero posizionato su una tessera adiacente di valore minore! Sono esclusi i novizi protetti da un tomo della saggezza. I novizi rimossi finiscono all’approdo, da cui possono uscire con un segnalino marea o barca a vela, oppure con l’azione Infiltrazione.

Si noti che svolgere le azioni Promozione prima e Santificazione dopo ci priva a tutti gli effetti di un novizio potenzialmente fino a fine partita; per questo i punti ottenibili dalla tessera custode sono inizialmente sei per poi decrescere fino a due. I novizi nel tempio fanno ottenere punti influenza a fine round e sono quindi una risorsa fondamentale per vincere!

Usando un segnalino Corruzione possiamo anche piazzare una tessera successiva rispetto al segnalino custode.

Inizio con tre novizi

Uno degli scopi dei giocatori è piazzare novizi nel tempio, dove garantiscono una rendita costante in punti. All’inizio del gioco ogni giocatore ne ha già uno protetto da un tomo.

Infiltrazione

Il terzo uso del segnalino Corruzione, dopo quelli citati nelle azioni Promozione e Santificazione, è di permettere il ritorno di un novizio nel tempio prendendolo direttamente dall’approdo. In questo caso però non scalzeremo novizi avversari e non prenderemo i punti del segnalino Custode (ma potremo prendere la rendita a fine round). L’azione è particolarmente utile se notiamo una tessera tempio senza novizi sopra (perché sono stati scacciati in precedenza) e posizionata in modo tale da non poter essere più “attaccata” dagli avversari: insomma, una rendita garantita per il resto della partita.

Tomo

Permette di prelevare un tomo della saggezza da un novizio avversario per metterlo sotto a uno dei propri novizi. Il tomo proteggerà il nostro novizio, che non potrà più essere scacciato, e renderemo al contempo vulnerabile il novizio avversario. Inoltre, il tomo fa ottenere un punto extra nella rendita di fine round.

Consiglio dei sacerdoti

Attivando novizi da una singola isola possiamo spostare di altrettante caselle il nostro segnalino rotondo sul tracciato del Consiglio, che è utilizzato per “rompere” gli spareggi nell’assegnazione dei punti influenza e fa ottenere un massimo di 10 punti extra a fine partita.

Il consiglio in Luna

Avere un seggio di valore maggiore nel consiglio permette di ottenere punti e di vincere gli spareggi!

Abbiamo notato due piccole ma significative differenze rispetto alla vecchia edizione: è stata aggiunta l’azione “Infiltrazione”, che non esisteva e rende un po’ più utile il segnalino Corruzione, ed è stato leggermente potenziato il tomo della saggezza, che faceva ottenere un solo punto influenza invece che una rendita fissa per il suo possesso. Inoltre è stata aggiunta una regola per cui il tomo non può essere “rubato” nello stesso turno in cui lo abbiamo preso (quindi ne trarremo beneficio per almeno un round).

Alla fine di ogni round si assegnano i punti dovuti alla Sacerdotessa e alle rendite del tempio, poi si tolgono quelli fatti perdere dall’Eretico. L’isola su cui è in visita la sacerdotessa premia chi ha la maggioranza di novizi attivi, e contano anche i santuari; si possono ottenere fino a 6 punti in 4 giocatori. In caso di pareggio si guarda la posizione nel Consiglio (a parità di casella vince il giocatore più in alto nella pila). L’Eretico come già detto fa perdere punti per la presenza di novizi attivi e inattivi, più un punto extra. La rendita del tempio è invece pari al numero di novizi nel tempio più un punto per ogni tomo della saggezza in nostro possesso.

Sacerdotessa della Luna

Spesso la contesa per ottenere i punti extra della sacerdotessa è serrata…

Poi si prepara il round seguente riattivando i novizi (che tornano sulle rispettive isole) e spostando i personaggi di un numero di isole che dipende dal personaggio; l’Eretico si ferma sulla prima su cui sono presenti novizi. Il Custode del tempio avanza sul segnalino successivo, sbloccando nuove tessere tempio, di valore maggiore, per l’azione Promozione.

Alla fine del sesto round si effettua un conteggio aggiuntivo: i giocatori prendono 4 punti per ogni santuario costruito, 1 punto per ogni segnalino non utilizzato, e i punti assegnati dalla posizione nel Consiglio dei Sacerdoti. Chi ha fatto più punti vince, con gli spareggi eventuali rotti in base alla posizione nel Consiglio.

Per giocare in due è necessario apportare qualche piccolissima modifica alle regole, come indicato nella apposita sezione del manuale; il gioco scala ottimamente da due a quattro giocatori senza particolari problemi. In due risulta ancora più scacchistico e impegnativo!

Infine è possibile anche giocare da soli, con le apposite regole per il solitario; le abbiamo provate ma non ci hanno particolarmente divertito, anche se possono aiutare a trascorrere un pomeriggio di pioggia nel caso i compagni di gioco si siano eclissati in massa… Ci sentiremmo di dire che Luna va necessariamente condiviso con avversari umani!

Fine partita

Partita finita! Non resta che contare i punti influenza e decretare il vincitore.

Conclusioni

Luna è invecchiato benissimo, diciamocela tutta. E’ solido, impegnativo e sfidante: un classico che merita di arricchire la collezione di tutti i “veterani”. Ci sentiamo invece di sconsigliarlo per chi è alle prime armi, data la varietà di azioni e la necessità di pianificare attentamente ogni mossa. La durata del gioco è ragionevole, visto che in quattro si può finire una partita in meno di due ore; il setup variabile aumenta la rigiocabilità, anche se non ci sono obiettivi variabili, scenari o regole opzionali per mutare l’esperienza di gioco.

Questa nuova edizione lima anche un paio di regole, rendendo a nostro avviso ancora migliore un titolo già ottimo e -almeno secondo noi- un po’ sottovalutato. Chi possiede la vecchia edizione può scaricare il nuovo regolamento direttamente dal sito di MS Edizioni e usarle senza problemi, visto che i materiali di gioco non sono cambiati se non per l’uso di colori più saturi e materiali lievemente diversi per le fustelle; tutti gli altri possono invece mettere mano al portafoglio e acquistarne una copia senza chiedere un prestito, come era necessario fare fino a qualche mese fa per aggiungere Luna alla propria collezione. Tutti contenti, insomma!

Grazie a MS Edizioni per la review copy usata per questa recensione.

Ti interessa qualche altro gioco? Forse lo abbiamo già recensito…

Regalaci un Like su Facebook!

Facebook Pagelike Widget
Mi trovi su:
Latest posts by CptWasp (see all)