Il crowdfunding è un ottimo strumento non solo per dare spazio alle piccole case editrici indipendenti, ma anche per permettere di ristampare vecchie glorie e colpi di genio incompresi del passato, magari divenuti introvabili e integrarli con nuove espansioni e migliorie. Da ieri su GiochiStarter – il portale made in Italy gestito da Giochix – è iniziata la campagna di finanziamento di The Foreign King, che altro non è che una rivisitazione di Belgium 1831, titolo autoprodotto nel 2010 e mai giunto sugli scaffali, nonostante le ottime impressioni suscitate sui pochi “privilegiati” che hanno avuto modo di provarlo.

 

The Foreign King fa riferimento – così come il precedente titolo assegnatogli in origine – a un contesto storico ben preciso, ovvero la nascita della monarchia costituzionale in Belgio, in seguito alla sua separazione dal Regno Unito dei Paesi Bassi dopo la rivoluzione del 1830. Il gioco vede contrapporsi da 2 a 4 “borghesi”, che si contendono i favori del nuovo sovrano Leopoldo I attraverso le industrie e il potere economico, che cercano di stabilire nelle diverse regioni occupate.

Questo si traduce in un gioco di controllo area con elementi di piazzamento lavoratori e maggioranze: a turno, ogni giocatore sceglie un’azione tra quelle disponibili, con l’obbligo di non ripetere quella effettuata nel giro precedente. Le possibili opzioni variano dalla costruzione di fabbriche siderurgiche o tessili alla colonizzazione attraverso il posizionamento o lo spostamento dei cittadini, dall’invio di un rappresentante in Parlamento alla convocazione del Re o della Regina; vince chi ha accumulato più punti vittoria alla fine della partita.

Il gioco,  di primo acchito, ci ha ricordato vagamente alcuni titoli piuttosto noti (King of Siam ed El Grande su tutti): sembra, quindi, promettere un buon bilanciamento tra profondità strategica e semplicità delle meccaniche. Insomma, un titolo potenzialmente molto versatile, che potrebbe mettere d’accordo grognard e babbani.

Inoltre, i materiali sembrano davvero di prima fascia, con ottime illustrazioni, plancia di qualità e tanti token di legno colorato; come se non bastasse, aggiungendo poco meno di 8 euro, si può richiedere l’edizione deluxe, che include i modellini tridimensionali delle fabbriche e, se verranno raccolti più di 8.000 euro, l’espansione esclusiva Rivolte.

The Foreign King è stato finanziato in sole 5 ore e adesso non resta che vedere quali obiettivi verranno sbloccati nei prossimi giorni. Tra gli stretch goal, figurano infatti altre due espansioni – Ferrovie e Cattolici vs Liberali – che dovrebbero garantire una buona longevità al titolo. Ricordiamo, infine, che all’interno della confezione sarà incluso il regolamento in italiano, quindi anche i giocatori occasionali non saranno costretti a barcamenarsi con i problemi legati all’interpretazione della lingua.

Consigliato a: praticamente a tutti, sia ai giocatori esperti che a quelli occasionali, perché è il classico gioco “easy to learn, hard to master”; chi ha un debole per i giochi con ambientazione storica originale.

Livello di hype: medio-alto.

Pledge minimo: 24,95 euro per la versione base, 32,90 euro per quella deluxe (spese di spedizione incluse).

Spedizione EU-friendly: sì.

Scadenza: 28 maggio 2015.

Mercuzio

Luca, "the Nightwriter"

vedi la biografia >>
Mercuzio

Latest posts by Mercuzio (see all)